Psr Calabria, Busz: "La Calabria in linea con la media europea"

La nostra regione è seconda, dopo il Veneto per quanto riguarda la spesa ed è al terzo posto in Italia per le tempistiche delle risorse allocate dopo Bolzano e il Veneto.

Oggi si è tenuto il Comitato di Sorveglianza del PSR Calabria 2014/2020 – FEASR, Fondo Europeo per lo Sviluppo Rurale, presso la sala convegni "Parsifal" di Rocca Imperiale, al quale hanno preso parte il Consigliere Regionale delegato all' "Agricoltura" Mauro D'Acri, il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari ed Autorità di Gestione del PSR Calabria Giacomo Giovinazzo, il Capo dell'Unità Italia della Direzione generale Agricoltura della Commissione Europea Filip Busz, il referente del PSR Calabria della DG Agri della Commissione Europea Leonardo Nicolia, i referenti del Ministero per le Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo Francesco Valitutti e Carlo Stumpo, la referente del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare Maria Marano ed il referente del Ministero dell'Economia e delle Finanze Alessandro Mazzamati, il Sindaco di Rocca Imperiale Giuseppe Ranù ed i rappresentanti del partenariato istituzionale economico e sociale del Programma di Sviluppo Rurale della Calabria: sindacati, associazioni, università, organizzazioni di categoria, amministrazioni. Il Capo Unità Busz ha subito espresso apprezzamento per la scelta della location e ha presentato il nuovo referente del PSR Calabria della Commissione Europea Leonardo Nicolia. "Il livello di avanzamento finanziario del PSR Calabria corrisponde perfettamente alla media europea -ha dichiarato Filip Busz - mentre la media delle regioni italiane è ben al di sotto della media europea. La Calabria è seconda, dopo il Veneto per quanto riguarda la spesa ed è al terzo posto in Italia per le tempistiche delle risorse allocate dopo Bolzano e il Veneto. Un altro aspetto assolutamente da menzionare è che quest'anno la Calabria ha già raggiunto l'N+3 e per il 2020 si è già speso il 26% delle risorse. Anche il livello di attuazione - ha aggiunto - di 51 bandi pubblicati su 53 programmati, è molto positivo ed anche per quanto concerne gli impegni, dunque, la Calabria è sulla strada giusta. La vostra rapida attuazione, sia finanziaria che fisica - ha concluso Busz - ha dato la possibilità di vedere presto dei buoni risultati e questi numeri vi saranno ancora più utili nella prossima programmazione". Sul piano di azione per la riduzione del tasso di errore relativo ai controlli, Busz si è complimentato, precisando che si auspica un incremento del personale dell'organismo pagatore destinato ai controlli, per far sì che un lavoro svolto in maniera eccellente, non abbia pecche. Le conclusioni della riunione sono toccate al Consigliere delegato D'Acri, in rappresentanza anche del presidente Oliverio, assente per sopraggiunti motivi istituzionali. "Voglio ringraziare la Commissione Europea e sottolineare che la Calabria ha davvero cambiato passo, essendo alle spalle solo di Bolzano e del Veneto. Aver già speso 448 Milioni di Euro è un risultato eccezionale e l'N+3 non è più un ostacolo insormontabile, tanto che stiamo lavorando già per il 2020. Questo è il quarto Comitato di Sorveglianza che svolgiamo. Abbiamo sempre ascoltato le indicazioni della Commissione Europea e anno dopo anno abbiamo migliorato le nostre performance fino ad arrivare ai risultati odierni. Oggi abbiamo voluto riunire qui, nell'alto Ionio cosentino, per premiare anche questa zona, nella quale si pratica un'agricoltura di nicchia. Coerenti con l'obiettivo di sostenere le aree interne e quelle svantaggiate". Il Consigliere D'Acri ha sottolineato poi il grande impegno profuso per l'insediamento dei giovani in agricoltura, il tutto grazie anche alla costante concertazione con le organizzazioni. "Il lavoro svolto ad oggi - ha concluso - deve spianarci la strada per la prossima programmazione dei fondi comunitari in agricoltura". Il DG Giovinazzo ha introdotto e coordinato i lavori, affermando in partenza che: "Il nostro PSR è in fase matura e gode di buona salute. In particolare, la spesa certificata del PSR al 31 maggio scorso è pari al 41.2% della dotazione finanziaria totale del programma, cioè stati spesi 448.668.069,52 Euro su 1.089.310.749,33 Euro totali e la Calabria, inoltre, ha raggiunto in netto anticipo gli obiettivi N+3, il rischio di disimpegno automatico dei fondi, sia rispetto al 2018 che al 2019, mentre rispetto al 2020, il PSR Calabria ad oggi fa già registrare un avanzamento finanziario pari al 26.6%". Si è partiti dunque dallo stato di attuazione del PSR e dal raggiungimento degli obiettivi di performance. Dai dati forniti, al 31 maggio 2019, le risorse impegnate risultano essere oltre 560 Milioni di euro relative alle Misure strutturali e oltre 430 per le Misure a superficie/animali, mentre la spesa si attesta sui 132,9 Milioni di euro per le strutturali e 315,2 per superficie/animali. Rispetto ai numeri sulle domande finanziate, ha specificato che per le Misure strutturali, a fronte di 7763 domande presentate, 2754 sono state già finanziate; per quanto concerne le Misure a superficie, su 112.350 domande pervenute, 5.837 sono state finanziate. Il 60% della spesa effettuata è stata destinata alle aree interne calabresi. Per quanto riguarda i nuovi insediamenti in agricoltura, i giovani sotto i 41 anni di età, già finanziati in questa programmazione, attraverso il "Pacchetto Giovani", sono stati 1113: 246 i giovani riesaminati positivamente e 1209 coloro che hanno presentato domanda nel secondo bando, quello del 2018, che è in fase di istruttoria. La Regione li sosterrà tutti con circa 200 Milioni di Euro, tra premi per insediamento e investimenti". In particolare, i 1113 del "Pacchetto Giovani" 2016 hanno ricevuto finanziamenti pari a oltre 108 Milioni; dal riesame dell'istruttoria ne sono risultati finanziabili altri 246 con un finanziamento stimato di 40 milioni di euro; mentre il bando del 2018 ha registrato 1209 domande pervenute con una dotazione finanziaria di 58 Milioni. Circa il 45% del totale dei giovani finanziati è donna. Ulteriori agevolazioni lei i giovani calabresi sono le start up innovative finanziate con l'intervento 6.2.1 del PSR (231 i progetti finanziati). È stato ricordato inoltre che è attivo l'avviso dell'intervento 2.1.1, relativo alla consulenza alle aziende e che sono in scadenza i bandi delle riconferme delle misure agro-climatico- ambientali (M10, M11 e M14) e i nuovi impegni delle Misure 10 e 11. Il Dg ha informato, altresì, che sono in corso di pubblicazione gli interventi: 3.2.1 B "Informazione e promozione: vitivinicolo (dotazione 1,5 Milioni di Euro); 3.2.1 C "Informazione e promozione: olio (0,5 Milioni Euro)", 4.3.2 "Infrastrutture irrigue (procedura concertativa) (10,5 Milioni di Euro); - 7.1.2 "Piano gestione Siti Natura 2000" (procedura concertativa) (1 Milione); - 9.1.1 "Associazione produttori"; -16.1 II fase (1 Milione). Per quanto riguarda l'avanzamento procedurale del Leader, ossia dei 13 Gruppi di Azione Locale divisi sul territorio regionale, sono 65 gli interventi attivati, 21 i bandi chiusi e 9 in scadenza, per un totale di 30 bandi (dotazione di oltre 18 Milioni) e 357 domande rilasciate. All'ordine del giorno, tra le altre cose, l'esame del Rapporto Annuale di Attuazione (RAA) 2018; l'informativa del Piano di comunicazione; la presentazione delle Buone pratiche del PSR Calabria; lo stato di attuazione del piano di azione della Regione (ARCEA) per la riduzione del tasso di errore; la nuova delimitazione delle zone svantaggiate; l'informativa esito dell'incontro annuale del 3 dicembre 2018. Molto rilevanti le Buone pratiche del PSR Calabria, illustrate nel corso della riunione. - Il progetto "Sfida per l'innovazione" mirato allo sviluppo sostenibile dell'agricoltura calabrese, promosso dalla Coab, Cooperativa ortofrutticola e agrumaria di oltre 80 aziende della Piana di Sibari, che grazie al PSR Calabria, tra le altre cose, ha introdotto il sistema elettronico di smistamento Spectrim che, attraverso il rilevamento ottico di diametro, colore e qualità esterna dell'ortofrutta, garantisce ai consumatori prodotti più freschi e di qualità costante, con costi di confezionamento ridotti. - Il progetto "Conoscere il futuro", nato dalla partnership tra Autorità di Gestione del PSR Calabria e l'Ufficio Career Service dell'Unical, e portato avanti con lo scopo di informare i giovani laureandi e laureati sul ruolo svolto dall'UE e sull'importanza del fondo Feasr, per comunicare le opportunità offerte dal PSR nel campo dell'agroalimentare e per raccogliere le idee innovative provenienti dagli Atenei. Si tratta di un esempio di "informazione su misura", che mette in contatto il mondo dell'imprenditoria, le istituzioni ed i giovani delle Università calabresi. - Il progetto "Investire in qualità" nato da Saor Italia srl, azienda di produzione, trasformazione e conservazione di prodotti tipici calabresi di Gioia Tauro che, grazie al sostegno del PSR, ha acquistato attrezzature e macchinari altamente innovativi che hanno permesso di generare un impatto positivo in termini di miglioramento dell'efficienza produttiva e dell'organizzazione aziendale, riuscendo a coniugare le tradizioni locali con una qualità ancor maggiore dei prodotti a costi più contenuti.

 CDS1 CDS2

CDS4 FILIP BUSZ

PSR CALABRIA, COMITATO DI SORVEGLIANZA A ROCCA IMPERIALE

Martedì 18 giugno con inizio alle 9.30, si terrà presso la sala convegni "Parsifal" di Rocca Imperiale (Cs), in via dell'Artigianato, il Comitato di Sorveglianza del Programma di Sviluppo Rurale della Calabria 2014/2020, finanziato con il FEASR, Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale. Alla riunione, che sarà presieduta dal Presidente della Regione Mario Oliverio, prenderanno parte il Capo dell'Unità Italia della Direzione generale Agricoltura della Commissione Europea Filip Busz, il referente del PSR Calabria della DG Agri della Commissione Europea Leonardo Nicolia, i referenti del Ministero per le Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo Francesco Valitutti e Carlo Stumpo, la referente del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare Maria Marano ed il referente del Ministero dell'Economia e delle Finanze Alessandro Mazzamati, nonché i rappresentanti del partenariato istituzionale economico e sociale del Programma di Sviluppo Rurale della Calabria: sindacati, associazioni, università, organizzazioni di categoria, amministrazioni.

La riunione plenaria sarà preceduta, lunedì 17, presso l'Antico Granaio di Roseto Capo Spulico, a partire dalle ore 15.30, dalla seduta tecnica interna, preparatoria al Comitato di Sorveglianza. L'assemblea di martedì 18 si aprirà con i saluti del Consigliere regionale con delega all'"Agricoltura" Mauro D'Acri. A seguire, l'introduzione del Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari Giacomo Giovinazzo che, in qualità anche di Autorità di Gestione del PSR Calabria, coordinerà i lavori. Le conclusioni spetteranno al Presidente Oliverio. L'ordine del giorno della riunione verterà sulla presentazione dello stato di attuazione del PSR, con dati aggiornati a maggio 2019; sul raggiungimento degli obiettivi di performance 2018 e previsioni N+3 2019; sull'esame del Rapporto Annuale di Attuazione (RAA) 2018; sull'informativa relativa al piano di comunicazione; sulla presentazione delle buone pratiche del PSR Calabria; sullo stato di attuazione del piano di azione della Regione (Arcea) per la riduzione del tasso di errore; sulla nuova delimitazione delle zone svantaggiate; sull'informativa relativa all'esito dell'incontro annuale del 3 dicembre 2018; varie ed eventuali. La sessione dei lavori sarà trasmessa in diretta facebook ed in pillole sui social del PSR Calabria 2014/2020.

LA CALABRIA CAMBIA PASSO ANCHE IN AGRICOLTURA

Appuntamento giovedì 6 giugno alle 15 a Maida (Cz): "Il ricambio generazionale in agricoltura"

La Calabria cambia passo anche in agricoltura. Dopo l'evento di ieri sulla divulgazione dei risultati e dello stato di attuazione del Por Calabria 2014-2020 e del Patto per lo sviluppo della Calabria, si parlerà degli obiettivi centrati nel comparto agroalimentare. Sarà il Presidente della Regione Mario Oliverio a concludere i lavori dell'evento "La Calabria cambia passo. Il ricambio generazionale in agricoltura", che si terrà giovedì 6 giugno alle ore 15 presso l'agriturismo Costantino di località Donnantonio, Maida (Cz). Si inizierà con i saluti del Sindaco di Maida Salvatore Paone.

L'iniziativa "Il ricambio generazionale in agricoltura" sarà introdotta dal Consigliere regionale delegato all'"Agricoltura" Mauro D'Acri, che parlerà dei risultati e dello stato di attuazione del Programma di Sviluppo Rurale della Calabria 2014/2020. Risultati che riguardano lo sviluppo dell'agricoltura calabrese a trecentosessanta gradi, sostegno agli investimenti, alla ricerca e all'innovazione, valorizzazione delle filiere produttive, tutela della biodiversità, salvaguardia dell'ambiente e del paesaggio, valorizzazione delle aree montane e svantaggiate, promozione dell'inclusione sociale, formazione degli addetti ai lavori, consulenza alle aziende e via dicendo. A seguire, il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura e Risorse agroalimentari e Autorità di Gestione del PSR Calabria 2014/2020 Giacomo Giovinazzo, offrirà invece uno spaccato di quanto è stato fatto e quanto si sta facendo nell'attuale programmazione dei fondi comunitari, per favorire l'insediamento dei giovani agricoltori calabresi, promuovere l'innovazione e la competitività, l'incremento occupazionale e la produttività delle aziende. Nel corso della manifestazione alcuni giovani agricoltori calabresi, che sono stati supportati nel proprio investimento dalle risorse comunitarie, racconteranno la propria esperienza. All'evento interverranno inoltre i rappresentanti delle organizzazioni agricole professionali: Franco Aceto per Coldiretti Calabria, Alberto Statti per Confagricoltura, Nicodemo Podella per Cia Calabria, Luigi Iemma per Copagri Calabria e Giuseppe Mangone per Anpa Calabria.

"Il ricambio generazionale in agricoltura è sempre stato uno degli obiettivi principali di questa giunta - ha affermato il Presidente Oliverio - Abbiamo già insediato mille giovani agricoltori e stiamo lavorando per raddoppiare questo numero. Il comparto agroalimentare è una colonna portante dell'economia delle nostra regione ed i giovani calabresi, che hanno ampiamente dimostrato la volontà di ritornare ai lavori legati alla terra, dopo aver studiato, hanno il diritto di avere la possibilità di realizzare i propri progetti imprenditoriali in Calabria. Il PSR gode di ottima salute - ha concluso il Presidente - i dati ufficiali diramati da Agea Coordinamento qualche settimana fa, hanno confermato che siamo la seconda Regione dopo il Veneto per la capacità di spesa comunitaria, con il 40.61% di spesa già sostenuta, e che abbiamo azzerato il rischio di disimpegno automatico dei fondi al 31 dicembre 2019 con ben sette mesi di anticipo. La Calabria cambia passo è il racconto di ciò che concretamente stiamo realizzando". 

 3C222348 74EE 429B 876A 8D18B1B0B4D3

PSR Calabria 2014-2020 Misura 10 “Pagamenti Agro-Climatico-Ambientali” Azioni di informazione/formazione rivolte ai Beneficiari

Ai sensi dell’articolo 28.4 del Regolamento (UE) n. 1305/2013 sullo sviluppo rurale, i Beneficiari della Misura 10 “pagamenti agro-climatico-ambientali” (Tipologia di Intervento: 10.01.01, 10.01.02, 10.01.03, 10.01.04, 10.01.05, 10.01.07) si sono impegnati ad avvalersi di servizi di informazione/formazione forniti dalla Regione o da organismi competenti.

Il presente Avviso è pubblicato sul sito istituzionale della Regione Calabria, sul sito tematico del PSR Calabria 2014/2020, nonché nell’Area riservata ARCEA/CAA, al fine di renderne la massima diffusione, anche attraverso i medesimi CAA, ai quali si richiede di avvisare i singoli Beneficiari di propria competenza.

Al fine di facilitare il lavoro dei CAA - nelle predetta Area riservata ARCEA/CAA - sono resi disponibili gli appositi elenchi dei Beneficiari che, allo stato attuale, hanno ricevuto l’attestato di partecipazione e dei Beneficiari che ancora devono assolvere all’impegno e che, quindi, devono ancora essere avvisati.

Avviso

Pubblicazione bando Misura 2 Intervento 2.1.1 Erogazione di servizi di consulenza - Annualità 2019

E' disponibile, nell'apposita sezione del sito, Bandi PSR aperti, la documentazione del bando di gara della Misura 2 Intervento 2.1.1 Erogazione di servizi di consulenza.

“Si tratta di un avviso pubblico molto importante  - ha dichiarato il consigliere regionale delegato all’agricoltura Mauro D’Acri - in quanto la misura 2 punta a migliorare la qualità degli imprenditori e delle aziende, attraverso la consulenza su specifici aspetti dell’attività imprenditoriale. Parliamo di investimenti immateriali che mirano ad avere una forte ricaduta sulla produzione di beni e di servizi e quindi sull’intera economia regionale”.
Il bando è rivolto ad enti o organismi fornitori di servizi di consulenza regolarmente accreditati e promuove l’erogazione di servizi di consulenza diretti ad agricoltori, giovani agricoltori, silvicoltori e altri gestori del territorio, piccole e medie imprese insediate nelle aree rurali, attraverso l’impegno di tecnici e professionisti specializzati. I servizi di consulenza dovranno essere mirati a contingenti e specifici fabbisogni delle singole aziende, attraverso un apposito piano di consulenza, contenente la programmazione del piano di assistenza aziendale.
“Questo bando del Programma di sviluppo rurale  - ha affermato il dirigente generale del Dipartimento agricoltura ed autorità di gestione del Psr Calabria Giacomo Giovinazzo - è finalizzato a favorire processi di innovazione nelle aziende agroalimentari calabresi, per rendere la nostra economia rurale più sostenibile e competitiva, attenta  all’ambiente ed ai cambiamenti climatici, maggiormente in grado di preservare e valorizzare la biodiversità regionale e, al contempo, maggiormente redditizia”.
L’intervento, infatti, data la natura trasversale delle attività di consulenza, agisce a favore di tutte le priorità del Programma, ma focalizza la sua attenzione sulle tematiche degli obiettivi trasversali dello sviluppo rurale (ambiente-clima-innovazione) intercettando, prioritariamente, il fabbisogno dello sviluppo di competenze e conoscenze nell’ambito dell’attuazione delle azioni e degli impegni agro-climatico-ambientali, dell’agricoltura biologica e dello start-up della giovane impresa agricola.
 Gli ambiti tematici entro i quali può essere fornita la consulenza alle aziende riguardano: obblighi a livello aziendale derivanti dai criteri di gestione obbligatori e/o dalle buone condizioni agronomiche e ambientali; pratiche agricole benefiche per il clima e l’ambiente; ammodernamento dell’azienda; perseguimento della competitività e posizionamento sui mercati; risparmio idrico ed all’uso più efficiente dell’acqua; aspetti relativi all’applicazione del Piano d’azione nazionale (Pan) per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari norme di sicurezza sul lavoro e le norme di sicurezza connesse all’azienda agricola; consulenza specifica per agricoltori che si insediano per la prima volta; informazioni connesse alla mitigazione dei cambiamenti climatici e al relativo adattamento; informazioni connesse alla biodiversità ed alla protezione delle acque lo sviluppo delle filiere corte; agricoltura biologica; aspetti sanitari delle pratiche zootecniche; gestione finanziaria delle aziende agricole, compresi gli aspetti legati all’accesso al credito; questione del rischio agricolo, anche in collegamento con i cambiamenti climatici -compresi gli strumenti assicurativi disponibili per le aziende agricole.
 La data di scadenza per la presentazione delle domande di adesione al bando, che dovrà avvenire attraverso il portale Sian, è stata fissata al 26 luglio 2019.

 

Pubblicazione Faq aggiornate relative alla Misura 11 Intervento 11.2.1 “Pagamenti per il mantenimento di metodi e pratiche di produzione biologica” - Annualità 2019

Sono disponibili, nell'apposita sezione del sito, le faq aggiornate relative alla Misura 11 Intervento 11.2.1 “Pagamenti per il mantenimento di metodi e pratiche di produzione biologica” - Annualità 2019

Vai a FAQ

Sarà prorogata al 15 giugno 2019 la scadenza per la presentazione delle domande delle misure di riconferma del PSR, del nuovo bando Agricoltura biologica e della Domanda Unica

Il Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari della Regione Calabria rende noto che è in corso di registrazione il decreto di proroga per la presentazione delle domande di riconferma degli impegni del 2016 delle Misure a Superficie 10 “Pagamenti agro-climatico-ambientali” (interventi da 1 a 9), 11 “Agricoltura biologica” (interventi 1 e 2) e 14 “Benessere animale” (intervento 1) per quanto riguarda l’annualità 2019, nonché del nuovo bando sull’Agricoltura biologica, Intervento 11.2.1 “Pagamento per il mantenimento di pratiche e metodi di produzione biologica” e Intervento 10.01.08 “Salvaguardia delle razze animali autoctone minacciate di abbandono e presenti sul territorio regionale”. Sarà prorogata, inoltre, anche la scadenza per la presentazione delle domande di pagamento a trascinamento delle ex Misure del PSR 221 "Primo Imboschimento dei terreni agricoli” (anno inizio impegno 2016, anno fine impegno 2030), 223 "Imboschimento di terreni non agricoli”(anno inizio inizio impegno 2016, anno fine impegno 2020), Reg. 2080/92"Primo imboschimento di terreni agricoli” (anno inizio impegno 1999/2000, anno fine impegno 2019/2020). Il Dipartimento Agricoltura sottolinea che il termine ultimo fissato per la presentazione delle domande è il 15 giugno 2019. Contestualmente, l’Organismo Pagatore Arcea prorogherà alla stessa data anche la scadenza della presentazione della Domanda Unica.

AVVISO Per l’individuazione di operatori economici operanti sul MEPA nel settore dei “Servizi di organizzazione eventi" relativo al Comitato di Sorveglianza del PSR Calabria 2014-2020 (17 e 18 Giugno 2019)

L’Autorità di Gestione del PSR Calabria 2014-2020 intende esperire una procedura per l’affidamento, ad operatore economico esterno, iscritto nel Mercato Elettronico delle Pubbliche Amministrazione (MePA), di servizi ricadenti nel settore dei “Servizi di organizzazione eventi”.
L’iniziativa che l’amministrazione regionale intende realizzare riguarda l’organizzazione del Comitato di Sorveglianza del PSR Calabria 2014-2020, che si svolgerà in due giornate:  - lunedì 17 giugno 2019, alle ore 15.30 - riunione tecnica preparatoria presso l’Antico Granaio di Roseto Capo Spulico (Cs) - lungomare degli Achei; - martedì 18 giugno 2019, alle ore 9.00 - riunione plenaria presso sala convegni da individuare nel comune di Rocca Imperiale (Cs).

Per ulteriori dettagli vai alla sezione Gare e Appalti

Pubblicazione Faq aggiornate relative alla Misura 11 Intervento 11.2.1 “Pagamenti per il mantenimento di metodi e pratiche di produzione biologica” - Annualità 2019

Sono disponibili, nell'apposita sezione del sito, le faq aggiornate relative alla Misura 11 Intervento 11.2.1 “Pagamenti per il mantenimento di metodi e pratiche di produzione biologica” - Annualità 2019

Vai a FAQ

  2016 PSR Calabria 2014/2020 - Cittadella Regionale - Catanzaro