Pubblicazione rettifica e scorrimento elenchi regionali definitivi Misura 7 Intervento 7.4.1 - "Investimenti per l'introduzione il miglioramento o l'espansione di servizi di base a livello locale” Annualità 2018.

E' disponibile, nell'apposita sezione del sito, il decreto di rettifica e scorrimento degli elenchi regionali definitivi a valere sul bando della Misura 7 Intervento 7.4.1 - "Investimenti per l'introduzione il miglioramento o l'espansione di servizi di base a livello locale” Annualità 2018.

Vai a Graduatorie definitive

INTERVENTO 3.2.1 " E MISURA 16 FISSAZIONE TEMPISTICA PER LA PRESENTAZIONE DOMANDE DI ANTICIPAZIONE

Pubblicato Decreto N°. 2828 del 17/03/2022 avente per oggetto: PSR CALABRIA 2014-2020 MODALITÀ DI CONCESSIONE ANTICIPI INTERVENTO 3.2.1 "ATTIVITÀ DI INFORMAZIONE E PROMOZIONE DEI GRUPPI DI PRODUTTORI SUI MERCATI INTERNI" E MISURA 16 "COOPERAZIONE". FISSAZIONE TEMPISTICA PER LA PRESENTAZIONE DOMANDE DI ANTICIPAZIONE

Leggi il decreto

Psr: più di 1,5 mln per il miglioramento delle infrastrutture di base delle aree rurali e forestali L’Assessore Gallo: «Investimenti a sostegno della competitività delle aziende agricole» I fondi destinati a finanziare i progetti di 13 Comuni calabresi

«Si creano le condizioni per realizzare interventi infrastrutturali a vantaggio del comparto agro-silvicolo epotenziare la competitività delle aziende agricole»

Così l’Assessore regionaleall’Agricoltura Gianluca Gallo commenta l’avvenuta pubblicazione del decretrelativo alla graduatoria provvisoria dell’intervento 4.3.1 “Investimenti in infrastrutture” del PSR Calabria 2014/2020, annualità 2021.La misura sostiene il miglioramento e l’adeguamento delle infrastrutture di base a servizio delle aziende agricole e silvicole e i beneficiari dell’intervento sono Comuni con popolazione superiore a 5.000 abitanti. Sono 13, in particolare, i Municipi calabresi ammessi ad un finanziamento complessivamente pari ad oltre un milione e mezzo di euro: Mileto, Montepaone, Crosia, Scalea, Santa Maria del Cedro, Bagnara Calabra, Mesoraca, Cirò Marina, Cinquefrondi, Rogliano, Sellia Marina, Montalto Uffugo, Oppido Mamertina. «Attraverso questi fondi - spiega Gallo –gli enti beneficiari saranno finalmente in condizione di poter contare su risorse destinate al miglioramento e potenziamento delle infrastrutture di base a servizio del mondo agricolo. Nello specifico, sarà possibile realizzare o mettere in sicurezza strade interpoderali o forestali e piste forestali carrabili, oltre che mettere mano all’elettrificazione delle aree agricole e forestali, spesso a elevato rischio di spopolamento».Gli investimenti in questione saranno finalizzati anche al collegamento alla viabilità pubblica asfaltata, nonché a facilitare le operazioni selvicolturali, la gestione delle superfici forestali e lcreazione di infrastrutture verdi, opere accessorie per la mitigazione degli impatti generati dagli stessi interventi. 

La graduatoria è già disponibile sul sito istituzionale del Psr Calabria, all’indirizzo www.calabriapsr.itEntro 30giorni dalla pubblicazione del decreto sarà possibileproporre eventuali istanze di riesame, opportunamente motivate e documentate, esclusivamente con invio a mezzo pec all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

AREE RURALI: INVESTIMENTI PER IL MIGLIORAMENTO DEI SERVIZI DI BASE. DAL PSR PIÙ DI 800MILA EURO PER ALTRI NOVE COMUNI CALABRESI

Simeri Crichi, Acquappesa, Bisignano, Castrolibero, Montalto Uffugo, Montegiordano, Nocara, Oriolo, Zambrone. Sono i Comuni calabresi che beneficeranno - complessivamente - di circa 820.000 euro, per effetto dello scorrimento della graduatoria della misura 7.4.1 del Psr, annualità 2018, relativa ad investimenti per l’introduzione, il miglioramento o l’espansione di servizi di base a livello locale.

La decisione è formalizzata in un decreto del dipartimento Agricoltura, disponibile sul sito www.calabriapsr.it, con il quale si da atto anche dell’avvenuto reperimento – attraverso economie di spesa e l’erogazione di ulteriori risorse – dei fondi necessari a consentire la concretizzazione di progetti giudicati ammissibili ma non finanziabili all’atto della pubblicazione (nel luglio 2020) della graduatoria con la quale si disponeva la spesa di 6.235.499,81 euro in favore di altri 80 Comuni.

“In questi mesi – commenta l’assessore regionale all’Agricoltura, Gianluca Gallo – gli uffici si sono adoperati per ricercare le somme utili a garantire l’estensione dei benefici di una misura fondamentale per contenere il grado di isolamento di comunità insediate in zone che, più di altre, sono penalizzate da carenze infrastrutturali e di collegamenti, con negative ripercussioni sulla gamma e qualità dei servizi essenziali e conseguente, progressivo spopolamento”.

Da qui la scelta di sostenere interventi finalizzati al miglioramento della qualità di vita, mediante azioni concernenti l’uso di mezzi alternativi di sistemi di trasporto pubblico, l’invecchiamento attivo ed i servizi alla persona (comprese le attività culturali e ricreative), attraverso forme innovative e sostenibili.

Nello specifico, i Comuni beneficiari potranno dare il via a investimenti per la fornitura di nuovi servizi idonei a dare risposta a fabbisogni emergenti, come pure all’adeguamento funzionale di beni immobili di proprietà pubblica; all’acquisto di attrezzature e strumentazioni, nonché di hardware e di programmi informatici, connessi ai contenuti dell’investimento, oltre che di mezzi per la mobilità.

Pubblicazione Graduatoria provvisoria bando Misura 4 - Intervento 4.3.1 “Investimenti in infrastrutture” - Comuni singoli con popolazione superiore a 5000 abitanti - Annualità 2021

E' disponibile, nell'apposita sezione del sito, il decreto di approvazione della graduatoria provvisoria ndel Bando della Misura 4 - intervento 4.3.1  “Investimenti in infrastrutture” - Comuni singoli con popolazione superiore a 5000 abitanti - Annualità 2021

Vai a Graduatorie Psr Provvisorie

Psr: sostegno alla riconversione varietale e a nuovi impianti nel settore agrumicolo. Pubblicata la graduatoria provvisoria dei bandi dell’annualità 2021 A disposizione un milione, ma le risorse saranno a breve implementate

Pubblicate sul sito istituzionale www.calabriapsr.it  le graduatorie provvisorie dei bandi relativi all’intervento 4.1.1 “Investimenti nelle aziende agricole” e all’intervento 4.1.3. “Investimenti per la gestione della risorsa idrica da parte delle aziende agricole”, in riferimento all’annualità 2021.

Ad esito del lavoro svolto della commissione di valutazione, in favore dei beneficiari le cui istanze sono state ritenute finanziabili potrà essere concesso un contributo pubblico pari, nel complesso, a 980.994,01 euro, che però potrà essere implementato con ulteriori risorse, così da permettere lo scorrimento delle graduatorie. «Di sicuro – commenta l’Assessore regionale all’Agricoltura, Gianluca Gallo - continueremo a finanziare progetti destinati al mondo agrumicolo per attenuare gli effetti della crisi sistemica di mercato e puntellarne il rilancio, attraverso il sostegno alla competitività delle aziende del settore».

In particolare, attraverso gli interventi in essere si sosterranno gli investimenti di riconversione varietale (compresi i nuovi impianti su terreni già occupati da agrumeti estirpati negli ultimi dieci anni) ed i nuovi impianti arborei su superfici agricole diverse, nelle aree vocate all’agrumicoltura del territorio calabrese, per come identificate nella Carta dei suoli della Calabria. Dal canto suo, il Dipartimento Agricoltura rende noto che entrambe le graduatorie saranno scorse in ordine di maggior punteggio e - in caso di ex aequo - di priorità, secondo i criteri elencati nelle disposizioni del bando, dalle cui provvidenze sono esclusi i beneficiari delle Misure 4.1 e 4.2 che, in seguito alle lettere di concessione notificate nell’anno 2017, 2018 e 2019 abbiano chiesto e ricevuto l’anticipo previsto e che, alla data di pubblicazione dell’avviso, non risultavano aver presentato alcuna domanda di pagamento a Sal. Si rende noto, altresì, che la pubblicazione della graduatoria provvisoria sul sito www.calabriapsr.it equivale a notifica ai proponenti e che avverso la suddetta graduatoria, entro il termine massimo di dieci giorni lavorativi dalla data di pubblicazione, sarà possibile procedere alla presentazione di istanza di riesame, con invio a mezzo pec all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Pubblicazione graduatorie provvisorie avviso pubblico Misura 04 - Intervento 4.1.1. "Investimenti nelle aziende agricole" e Intervento 4.1.3. "Investimenti per la gestione della risorsa idrica da parte delle aziende agricole" Annualità 2021.

E' disponibile, nell'apposita sezione del sito, il decreto che approva la graduatoria provvisoria dell'Avviso pubblico della Misura 04 - Intervento 4.1.1. "Investimenti nelle aziende agricole" e Intervento 4.1.3. "Investimenti per la gestione della risorsa idrica da parte delle aziende agricole" Annualità 2021.

Vai a Graduatorie provvisorie

Psr: più di un milione per altri 23 progetti di innovazione. Disposto lo scorrimento della graduatoria definitiva della misura cooperazione. L’assessore Gallo: «Sostegno importante per un’agricoltura moderna e di qualità»

«Un sostegno tangibile alla cooperazione ed all’innovazione, affinché l’agricoltura calabrese possa crescere in modernità e qualità». Così l’Assessore regionale all’Agricoltura, Gianluca Gallo, commenta l’avvenuta pubblicazione del decreto concernente lo scorrimento della graduatoria definitiva delle domande di sostegno finanziabili relativamente alla misura 16 “Cooperazione”, intervento 16.01.01, fase II “Presentazione e realizzazione del Progetto innovativo”, in riferimento all’annualità 2017. Con la formalizzazione del provvedimento, disponibile sul portale istituzionale www.calabriapsr.it, salgono da 10 a 23 i progetti finanziabili, per una spesa complessiva che passa da 999.759,38 a 2.235.759,28 euro. «D’intesa con il Presidente Occhiuto – spiega Gallo – abbiamo deciso di finanziare in maniera più incisiva le forme di cooperazione volte al trasferimento dell’innovazione tecnologica nel comparto agroalimentare e forestale, aumentando per questo la dotazione finanziaria della misura 16.1 con ulteriori risorse, pari a1.236.000 euro, che rendono finanziabili 13 nuovi progetti». Nello specifico, per l’area tematica “Incremento della produttività agricola e valorizzazione delle risorse”, saranno finanziati – in totale - 7 progetti; 10 per l’area “Innovazioni tecnologiche di prodotto e processo delle filiere”; 1 per l’area “Innovazioni gestionali delle filiere”; 4 per l’area “Salvaguardia e valorizzazione del patrimonio forestale e paesaggistico calabrese” ed 1 per l’area “Tutela genetica della biodiversità Calabrese e servizi eco sistemici per la valorizzazione acqua e suolo”. I beneficiari della misura 16.1 sono i costituendi Gruppi Operativi (team di progetto), formati da imprenditori agricoli o forestali insieme ad organismi interprofessionali ed enti di ricerca o sperimentazione, intorno a iniziative concrete che diano attuazione agli interventi della rete Pei, il Partenariato europeo per l'innovazione, in materia di produttività e sostenibilità dell’agricoltura. Avvertenze: avverso il decreto è ammesso ricorso giurisdizionale al Tar nei termini di legge, oppure, in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, per i soli motivi di legittimità, entro 120 giorni.

Banda Ultra Larga - Al via il Piano voucher per le imprese

Si comunica che a partire dal 1° marzo 2022 è operativo il "Piano voucher per le imprese" attraverso cui le PMI potranno richiedere un contributo (minimo 300 euro fino ad un massimo di 2.500 euro) per servizi di connettività a banda ultralarga direttamente agli operatori di telecomunicazioni accreditati. La misura è gestita da Infratel Italia per conto del Ministero dello sviluppo economico. Le risorse stanziate ammontano a 608.238.104,00 euro e saranno disponibili fino al 15 dicembre 2022, salvo esaurimento dei fondi o eventuale proroga di un ulteriore anno. 

Per approfondimenti consulta il sito della Banda Ultra Larga del  Ministero dello Sviluppo Economico al link : Al via il Piano voucher per le imprese - Banda Ultra Larga (italia.it)

Da lunedì 7 marzo, è anche disponibile sul sito bandaultralarga.italia.it la Dashboard dedicata ai Voucher per le imprese, con aggiornamenti quotidiani sui fondi prenotati, i voucher attivati ed i fondi residui divisi per Regione. 

La dashboard permette di monitorare l’avanzamento delle risorse destinate alla misura. Inoltre, è possibile verificare le risorse ancora disponibili, suddivise per regione e per tipologia di Voucher.

Le imprese possono infatti beneficiare di quattro tipologie di Voucher diversi:

  • VOUCHER A1. Voucher con contributo connettività pari a €300, per un contratto della durata di 18 mesi che garantisca il passaggio ad una connettività con velocità massima in download (V) compresa nell’intervallo 30 Mbit/s ≤ V < 300 Mbit/s (senza necessità di offrire Banda Minima Garantita).
  • VOUCHER A2. Voucher con contributo connettività pari a €300, per un contratto della durata di 18 mesi che garantisca il passaggio ad una connettività con velocità massima in download (V) compresa nell’intervallo 300 Mbit/s ≤ V ≤1 Gbit/s (senza necessità di offrire Banda Minima Garantita).
  • VOUCHER B. Voucher con contributo connettività pari a €500, per un contratto della durata di 18 mesi che garantisca il passaggio ad una connettività con velocità massima in download (V) compresa nell’intervallo 300 Mbit/s ≤ V ≤1 Gbit/s. Per tale tipologia di voucher è prevista una soglia di Banda Minima Garantita pari ad almeno 30 Mbit/s.
  • VOUCHER C. Voucher con contributo connettività pari a €2.000 per un contratto della durata di 24 mesi che garantisca il passaggio ad una connettività superiore a 1Gbit/s. Per tale tipologia di voucher è prevista una soglia di Banda Minima Garantita pari ad almeno 100 Mbit/s.

 

Decreto semplificazione per l'agricoltura: prorogati ulteriormente i termini. Più tempo per il completamento dei progetti a investimento del Psr L’Assessore Gallo: «Agevolazioni per le aziende calabresi»

Snellire e diluire nel tempo gli obblighi burocratici delle aziende agroalimentari e forestali e degli enti pubblici beneficiari delle misure a investimento del Programma di sviluppo rurale, in difficoltà a causa dell’emergenza da Covid-19.

Questo l’obiettivo che ha spinto la Regione Calabria a prorogare l’efficacia del Decreto Semplificazione, adottato nell’Agosto 2020 per consentire ai beneficiari delle misure a investimento del Psr di provvedere – anche oltre i termini inizialmente fissati - alla presentazione di varianti progettuali ed alla realizzazione di lotti funzionali legati, nello specifico, alle Misure 1 “Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione”, 2 “Servizi di consulenza, di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole”, 3, “Regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari”, 4, “Investimenti in immobilizzazioni materiali”, 5 “Ripristino del potenziale produttivo agricolo danneggiato da calamità naturali e da eventi catastrofici e introduzione di adeguate misure di prevenzione”, 6 “Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese”, 7 “Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali”, 8 “Investimenti nello sviluppo delle aree forestali e nel miglioramento della redditività delle foreste”, 16 “Cooperazione” e 19 “Leader”, in relazione ai progetti a gestione diretta dei Gal. La pandemia – ricorda l’Assessore regionale all’Agricoltura, Gianluca Gallo - ha causato una situazione di eccezionale difficoltà economica per il mondo agricolo. D’intesa con il Presidente Occhiuto abbiamo deciso di agevolare il più possibile a livello amministrativo quelle aziende virtuose impegnate a portare a compimento progetti a investimento con l’ausilio delle risorse europee e che a causa della pandemia, rispetto ai tempi stabiliti dai regolamenti comunitari, sarebbero in ritardo e da sanzionare. Con questo atto amministrativo intendiamo sollecitare la chiusura dei progetti e impiegare diversamente i fondi non utilizzati

A tal riguardo, a seguito del monitoraggio svolto dal Dipartimento Agricoltura, al fine di accelerare la conclusione dei progetti, nonché di disimpegnare e reimpiegare i fondi pubblici non utilizzati dai beneficiari, si è inteso concedere una proroga d’ufficio al 2 Maggio 2022 per i progetti di investimento concessi a soggetti privati o a enti pubblici che risultino avere presentato al 28 Febbraio 2022 un avanzamento finanziario in termini di domanda di Sal; per i beneficiari che abbiano avuto notificata la lettera di concessione dopo il 31 dicembre; e per i progetti relativi all’intervento 6.2.1 “Aiuto all’avviamento di per nuove attività non agricole nelle aree rurali”. La proroga si estende invece fino al 31 Dicembre 2022 per i progetti relativi alla misura 8 “Investimenti nello sviluppo delle aree forestali e nel miglioramento della redditività delle foreste" ed all’intervento 7.1.2. “Redazione e aggiornamento di piani di tutela e di gestione dei siti Natura 2000 nelle aree rurali”, in funzione della specificità delle operazioni previste.

Il decreto in versione integrale è disponibile sul sito www.calabriapsr.it al link Pubblicazione decreto di proroga per attuazione misure ad investimento (calabriapsr.it).

  2016 PSR Calabria 2014/2020 - Cittadella Regionale - Catanzaro