Pubblicazione graduatoria provvisoria del Bando Misura 16 intervento 16.2.1 - Annualità 2017

E' disponibile, nell'apposita sezione del sito Graduatorie PSR provvisorie, il decreto di approvazione della graduatoria provvisoria relativa al Bando della Misura 16, Intervento 16.2.1 "Sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e Tecnologie nel settore agroalimentare e forestale"- Annualità 2017

L’intervento sostiene progetti di cooperazione finalizzati all’applicazione e/o all’adozione di risultati di ricerca, al fine della loro valorizzazione, ma anche attività di trasferimento tecnologico in settori economici, di servizi e delle tecnologie di frontiera, legati ad attività di ricerca condotte in atenei, enti o organismi di ricerca.
 
I beneficiari dell’intervento sono infatti poli di nuova costituzione e/o forme di aggregazione legalmente riconosciute tra almeno due soggetti tra: imprese del settore agricolo, agroindustriale, forestale, in forma singola o associata; organizzazione di produttori; organismi interprofessionali; organismi di ricerca e/o sperimentazione, incluse le università; soggetti pubblici e/o privati proprietari e gestori di boschi e loro associazioni.
 
Gli ambiti di interesse dei progetti sono finalizzati: allo sviluppo di nuovi prodotti agricoli e forestali in grado di migliorare il posizionamento sul mercato e determinare un maggiore grado di salubrità e/o qualità degli stessi, compresa la conservazione ed il packaging dei prodotti; allo sviluppo di nuove pratiche agricole (pratiche colturali eco-compatibili, gestione del suolo) o forestali che migliorino l’utilizzo dei fattori produttivi e la gestione sostenibile delle aziende; allo sviluppo di nuovi processi e tecnologie agroalimentari che migliorino l’utilizzo dei fattori produttivi, la gestione sostenibile delle aziende, il miglioramento del posizionamento sul mercato e/o un maggiore grado di qualità dei prodotti agroalimentari, compresa la conservazione ed il packaging dei prodotti.
 
La dotazione finanziaria del bando è di  3 Milioni di Euro e dal lavoro di istruttoria risultano ammissibili 53 domande progettuali. È possibile presentare domanda di riesame entro quindici giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso pubblico, secondo le modalità descritte nello stesso.
 
“Si tratta di un intervento molto importante - ha affermato il Consigliere regionale delegato all’Agricoltura Mauro D’Acri - attraverso il quale il Programma di Sviluppo Rurale della Calabria sostiene il collegamento tra le imprese agricole/forestali e gli enti di ricerca, per lo sviluppo di soluzioni concrete, ottenute applicando i risultati della ricerca. Il PSR, dunque, anche con questa misura, persegue gli obiettivi dell’innovazione e della cooperazione, per migliorare lo sviluppo e la sostenibilità delle imprese e rafforzare la qualità delle produzioni regionali”.
 
“L’intervento mira infatti a migliorare i prodotti e ad ampliare le loro funzioni d’uso - ha precisato il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari ed Autorità di Gestione del PSR Calabria Giacomo Giovinazzo - anche attraverso la tracciabilità dei processi. Il che contribuisce sia allo sviluppo della competitività delle aziende, che agli obiettivi ambiente e cambiamenti climatici perseguito dal PSR. L’attività del Dipartimento non ha soste - ha aggiunto Giovinazzo - il PSR Calabria 2014/2020 si avvia alla conclusione, in perfetta linea con il cronoprogramma redatto a inizio programmazione”.
 

Effettuati pagamenti per oltre 33 milioni di Euro tra PSR e Domanda Unica

Il Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari e l’Organismo Pagatore Arcea comunicano che sono stati mandati in pagamento due kit decreto per quanto riguarda il PSR (numero 80 ed 81) e due per quanto riguarda la Domanda Unica (N.11 residui della campagna 2017 ed il N.4, ossia il quarto pagamenti degli anticipi della campagna 2019).

Grazie  ai quattro kit sono stati erogati oltre trenta Milioni di Euro agli agricoltori calabresi. Per l’esattezza parliamo di oltre 15 Milioni e 700 mila Euro per quanto riguarda il PSR ed oltre 17 Milioni e 300 mila Euro di Domanda Unica. 

Leggi il comunicato stampa

Pubblicazione Bando Misura 3 Intervento 3.2.1 - Aiuti ad attività di informazione e promozione implementate da gruppi di produttori sui mercati interni. Sotto-intervento B _Azioni di informazione e promozione relative al comparto vitivinicolo.

E' disponibile, nell'apposita sezione del sito, la documentazione per presentare le domande di adesione al Bando della Misura 3 Intervento 3.2.1 "Aiuti ad attività di informazione e promozione implementate da gruppi di produttori sui mercati interni". Sotto-intervento B _Azioni di informazione e promozione relative al comparto vitivinicolo. (clicca qui)

Attraverso questo bando, il Programma di Sviluppo Rurale della Calabria sosterrà il miglioramento della conoscenza ed il posizionamento sui mercati delle produzioni vitivinicole regionali certificate.

La dotazione finanziaria assegnata al bando, che tutela dunque i prodotti vitivinicoli di qualità calabresi e sostiene azioni di informazione e promozione degli stessi sui mercati interni (territorio dell’UE)è pari a un milione e mezzo di Euro. Idestinatari del bando sono Consorzi di tutela e Associazioni di produttori. 

“Si tratta di un bando della massima importanza – ha affermato il Consigliere regionale delegato all’Agricoltura Mauro D’Acri  perché incentrato su un’adeguata promozione delle produzioni certificate del territorio regionale, con azioni dirette verso i consumatori ed i mercati, che devono essere ben consapevoli degli elementi qualitativi e di sostenibilità che caratterizzano le stesse. Le produzioni vitivinicole calabresi, che rappresentano perfettamente il vero Made in Italy - ha sottolineato D’Acri - sono già molto apprezzate fuori regione, ma necessitano di essere conosciute maggiormente per meglio posizionarsi sui mercati. Il Programma di Sviluppo Rurale gioca un ruolo fondamentale in questo e, non a caso, rispetto alle passate programmazioni, le risorse destinate a questa Misura sono state aumentate notevolmente. L’intervento – ha concluso il Consigliere delegato - promuove le forme di aggregazione e consente di rafforzare sui mercati la conoscenza delle caratteristiche peculiari dei prodotti certificati regionali, contribuendo indirettamente sul rafforzamento della competitività delle singole aziende vitivinicole”.

“Questo bando è uno degli ultimi della programmazione 2014/2020 dei fondi comunitari in agricoltura e va ad aggiungersi a quello relativo alla promozione dei prodotti calabresi  a marchio IGP, DOP e Bio, pubblicato lo scorso anno – ha affermato il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura e Risorse agroalimentari ed Autorità di Gestione del PSR Giacomo Giovinazzo  – grazie al quale il PSR ha già finanziato sedici associazioni di produttori con un contributo pubblico di oltre dieci Milioni e mezzo di Euro. Il tutto rientra nella strategia della Regione di valorizzazione dei nostri prodotti a marchio certificato. Ed il comparto vitivinicolo calabrese, con la sua lunga tradizione e l’apertura verso l’innovazione, è senza dubbio uno dei nostri settori strategici. Obiettivo primario della Regione Calabria è quello di sostenere e valorizzare la fase di aggregazione del prodotto e quella della commercializzazione, cercando aperture verso nuovi mercati e consolidando quelli già esistentiIl bando - ha concluso il DG Giovinazzo - che è frutto di un’intensa attività di concertazione e di condivisione con i consorzi di tutela e della recezione dei fabbisogni espressi dagli stessi, è stato scritto nell’ottica di una programmazione a lungo termine che porti reale sviluppo e valore aggiunto nei territori calabresi, ed è costituito da tre annualità”.

I regimi di qualità ammissibili sono i vini DOP (e DOC) ed i vini IGP (e IGP) ottenuti nei territori della regione Calabria.

prevedere uno sviluppo triennale in modo da migliorare l’efficacia e l’efficienza delle azioni, possono essere previste attività promozionali da svolgersi presso i punti vendita e della distribuzione organizzata e nel canale Ho.Re.Ca; incontri e workshop con operatori economici, giornalisti ed esperti di settore, da svolgersi presso le aziende; organizzazione e partecipazione a fiere e manifestazione e realizzazione di esposizioni temporanee di prodotti; diffusione di conoscenze scientifiche e tecniche sui profitti di qualità attraversi strumenti cartacei o multimediali; realizzazione di campagne pubblicitarie. 

Le domande di sostegno dovranno essere presentate attraverso il portale SIAN entro il 15/01/2020.

Vai al Bando

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ai fini della costituzione di un elenco di candidati idonei e disponibili per l'incarico di direttore dell'Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura (A.R.C.E.A.).

I documenti per la partecipazione alla Manfestazione di Interesse sono disponibili su Portale Istituzionale della Regione Calabria al link:

https://portale.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view_bando.cfm?3119

AVVISO BANDO MISURA 2 Intervento 2.1.1 "Erogazione dei servizi di consulenza"

Con riferimento al Bando della Misura 2 Intervento 2.1.1 e disponibile una nota sulle Problematiche relative al SIstema SIAN in merito al superamento dei megabyte disponibili per il caricamento dei files di progetto

Vai all' AVVISO prot. n. 398671 del 18/11/2019

Esito della manifestazione di Interesse RurART - forme di comunicazione contempornea raccontano l'agricoltura sostenibile - pubblicata il 31 ottobre 2019

Con riferimento alla Manifestazione di interesse si comunica che a seguito dell'esame delle istanze pervenute e dell'istruttoria condotta è stato selezionato l'artista Massimo Sirelli 

Approvata richiesta di deroga per la rotazione quadriennale da adottare nelle aziende biologiche

E' disponibile la nota di richiesta e l'approvazione ministeriale di deroga al comma 2 art.2 del DM 6793 del 18/07/2018 avvicendamento in agricoltura biologica.  

Vai a Nota n. 395495 del 15/11/2019 e parere favorevole del Ministero

Sono disponibili i risultati della consultazione sulla PAC 2021-2027: "l'agricoltura calabrese...come la vorrei fai contare la tua opinione"

La Regione Calabria, in sintonia con l’iniziativa europea "Legiferare meglio", ha invitato i cittadini e le parti interessate a intervenire nel dibattito per la costruzione della politica agricola regionale 2021-2027.

Oggi sono visionabili gli esiti della consulta online lanciata su questo sito lo scorso 26 febbraio. Con lo slogan “L’agricoltura calabrese… come la vorrei . Fai contare le tue opinioni”, l’Autorità di Gestione ha inteso coinvolgere e far partecipare i portatori di interesse ed i cittadini calabresi nel dibattito finalizzato a costruire insieme le nuove strategie regionali in tema di agricoltura e fondi comunitari.

Vai al documento di analisi dei risultati

 

“Ascoltare il territorio per orientare le politiche di gestione dei rischi in agricoltura”. Lunedì 11 p.v. workshop in Cittadella regionale

Il Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari e l’Autorità di Gestione del PSR Calabria informano che lunedì 11 novembre p.v., presso la Cittadella Regionale di Germaneto, si terrà il workshop, promosso da Ismea e dal Mipaaft, realizzato con il contributo del  FEASR (Fondo europeo per l’agricoltura e lo sviluppo rurale), nell’ambito delle attività previste dal Programma nazionale di sviluppo rurale 2014-2020, dal titolo “Ascoltare il territorio per orientare le politiche di gestione dei rischi in agricoltura”. 
Il progetto è finalizzato alla raccolta dei fabbisogni, al confronto ed all’elaborazione di proposte utili a rendere più efficaci assicurazioni agevolate, Fondi di mutualità e strumento di stabilizzazione del reddito (IST) nell’ambito del PSRN 2014-2020, e conclude un tour nazionale che ha coinvolto tutti i PSR regionali.

Si invitano i portatori di interesse a prendere parte all’evento e a registrarsi allo stesso al link: 

http://www.psrn-network.it/tappe-e-slide-2019/catanzaro-11-novembre-2019/   (Scorrere la pagina principale)

L’appuntamento è fissato per le ore 9.30.

Alle 10 è previsto il saluto istituzionale del Consigliere regionale delegato all’Agricoltura Mauro D’Acri e a seguire l’introduzione ai lavori, a cura dell’Autorità di Gestione del PSR Nazionale, in videoconferenza.

Il programma prevede poi, alle 10.30, l’intervento di Agea sullo stato di avanzamento delle campagne assicurative agevolate. A seguire, con Ismea, si discuterà delle principali filiere agricole regionali, rischia dinamiche di mercato; nonché di obiettivi e strumenti del Piano nazionale di Gestione dei rischi, relativamente alla parte assicurativa ed a quella mutualistica/IST.

Alle 11.40 è in programma l’intervento dell’Autorità di Gestione del PSR Calabria, che tratterà l’argomento della gestione del rischio nel PSR, che si soffermerà sull’integrazione e la complementarietà con il PSR Nazionale. 

Seguirà la fase di raccolta dei fabbisogni del territorio, con gli interventi di organizzazioni agricole, operatori del sistema assicurativo, ordini professionali e partenariato regionale. Alle 13.15 Ismea relazionerà sulla sintesi dei fabbisogni emersi. I lavori saranno conclusi alle 13.30 dall’Autorità di Gestione del PSR Calabria. 

PROGRAMMA

locandina ws 11112019

 

  2016 PSR Calabria 2014/2020 - Cittadella Regionale - Catanzaro