Rettifica al decreto dirigenziale N° 9189 Misura 6 - Sub misura 6.2 - Intervento 6.2.1 "Aiuto all'avviamento per nuove attività non agricole nelle aree rurali" - Annualità 2017


Rettifica al decreto dirigenziale n° 9189 del 30 luglio 2019 e s.m.i. di approvazione graduatoria definitiva. Misura 6 - Sub misura 6.2 - Intervento 6.2.1 "Aiuto all'avviamento per nuove attività non agricole nelle aree rurali" - Annualità 2017 .

 

Vai alla graduatoria

Rettifica graduatoria definitiva di merito delle istanze presentate a valere sulla Misura 8 Intervento 8.5.1 "Investimenti diretti ad accrescere la resilienza e il pregio ambientale degli ecosistemi forestali - Annualità 2017

Rettifica graduatoria definitiva di merito delle istanze presentate a valere sulla Misura 8 Intervento 8.5.1 "Investimenti diretti ad accrescere la resilienza e il pregio ambientale degli ecosistemi forestali - Annualità 2017

 

Vai alla graduatoria

Pubblicazione proroga scadenza bando Misura 16 - Intervento 16.01.01 - Fase II - Annualità 2019

Si comunica che è disponibile il decreto che fissa la nuova data di scadenza al 30/01/2020 per la presentazione delle domande di sostegno a valere sul Bando della Misura 16 - Intervento 16.01.01  "Supporto alla costituzione e gestione dei Gruppi Operativi PEI "- "Fase II" - Annualità 2019. 

Vai al Bando

Pubblicazione Bando Misura 3 - Intervento 3.2.1 - Aiuti ad attività di informazione e promozione implementate da gruppi di produttori sui mercati interni. Sotto_intervento C _ Azioni di informazione e promozione relative al comparto olivicolo.

E' disponibile, nell'apposita sezione del sito Bandi Aperti , la documentazione per la presentazione delle domande di sostegno alla Misura 3 -  Intervento 3.2.1 _Aiuti ad attività di informazione e promozione implementate da gruppi di produttori sui mercati interni. Sotto_intervento C _ Azioni di informazione e promozione relative al comparto olivicolo.

“Con questo bando – ha affermato il Presidente della Regione Mario Oliverio –si completano le azioni di sostegno da parte del PSR nei confronti dei settori strategici del comparto agroalimentare calabrese. L’olivicoltura regionale, in particolare, che sta attraversando un momento di forte crisi, dovuta non solo alle recenti avversità climatiche, ma anche ai costi elevati ed alla produzioni inevase, riceverà un Milione e mezzo di Euro per poter effettuare un’adeguata promozione delle produzioni certificate del territorio regionale, delle loro caratteristiche qualitative e di sostenibilità, con azioni dirette verso i consumatori ed i mercati.

“Attraverso questo avviso pubblico – ha affermato il Consigliere regionale delegato all’Agricoltura Mauro D’Acri - il Programma di Sviluppo Rurale della Calabria sosterrà il miglioramento della conoscenza ed il posizionamento sui mercati delle produzioni olivicole regionali di qualità, nonché le forme di aggregazione. Saranno finanziate infatti attività di informazione e promozione sui mercati interni dei consorzi di tutela o delle associazioni di produttori, che promuovano l’acquisto ed il consumo di prodotti agricoli ed alimentari tutelati da regimi di qualità”.

“Anche il settore olivicolo ora avrà la possibilità di effettuare una programmazione di marketing a medio termine – ha precisato il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura e Risorse agroalimentari nonché Autorità di Gestione del PSR Giacomo Giovinazzo  – A due settimane dalla pubblicazione del bando relativo alla promozione del settore vitivinicolo, abbiamo pubblicato anche quello relativo al settore olivicolo. In totale il PSR ha destinato oltre tredici Milioni di Euro alle produzioni agroalimentari calabresi a marchio certificato. Un modo per rendere veramente competitive le nostre aziende e riconoscibili i nostri prodotti. Anche questo bando è frutto di un’intensa attività di concertazione e di condivisione con i consorzi di tutela”. 

Nell’ambito del piano di informazione e promozione, che deve prevedere uno sviluppo triennale in modo da migliorare l’efficacia e l’efficienza delle azioni, possono essere previste attività promozionali da svolgersi presso i punti vendita e della distribuzione organizzata e nel canale Ho.Re.Ca; incontri e workshop con operatori economici, giornalisti ed esperti di settore, da svolgersi presso le aziende; organizzazione e partecipazione a fiere e manifestazione e realizzazione di esposizioni temporanee di prodotti; diffusione di conoscenze scientifiche e tecniche sui prodotti di qualità attraverso strumenti cartacei o multimediali; realizzazione di campagne pubblicitarie. 

Le domande di sostegno dovranno essere presentate attraverso il portale SIAN entro il 20/01/2020.

 

Pubblicazione Graduatoria definitiva Misura 6 - Intervento 6.4.2 - Annualità 2019

Sono disponibili, nell'apposita sezione del sito, Graduatorie PSR definitive, il decreto e le graduatorie del bando Misura 6 Intervento 6.4.2 "Diversificazione delle attività agricole attraverso la produzione di energia da fonti rinnovabili" Annualità 2019

L’intervento punta ad incrementare la produzione di energia da fonti rinnovabili a sostegno delle piccole e medie imprese, sul comparto agro-energetico e della green economy di tutto il territorio regionale, concentrando il proprio sostegno a favore della produzione di energia destinata alla vendita da parte delle aziende agricole.

Dal lavoro di istruttoria del riesame delle richieste pervenute, sono risultati ammissibili sei progetti (che hanno ottenuto il punteggio minimo di 20), che vanno a sommarsi ai tre già approvati con la graduatoria provvisoria, pubblicata lo scorso 29 luglio, per un totale di 742.204,98 Euro di risorse assegnate.

“Attraverso l’intervento 6.4.2 – ha affermato il Consigliere regionale delegato all’Agricoltura Mauro D’Acri - il PSR promuove l’efficientamento energetico delle aziende agricole e forestali, con l’obiettivo di favorire la competitività delle stesse, attraverso la creazione di fonti da reddito provenienti da attività non strettamente agricole. Un modo per rendere più competitive le aziende regionali e allo stesso tempo per dare un’impronta più green all’agricoltura calabrese”. 

“Particolare attenzione - ha specificato il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura ed Autorità di Gestione del PSR Calabria Giacomo Giovinazzo - è stata rivolta ai progetti innovativi, che si avvalgono di tecniche e tecnologie nuove che siano assolutamente rispettose dell’ambiente, perfettamente in linea con le direttive europee e con la mission del Programma di Sviluppo Rurale. Nel frattempo il Dipartimento Agricoltura sta lavorando per pubblicare entro la fine di dicembre altre graduatorie ed il bando relativo alla promozione del comparto olivicolo-oleario, per portare a compimento il cronoprogramma che era stato stabilito”.

"Nuovi Fattori di Successo", VII edizione: aperta la selezione dei giovani imprenditori agricoli

Roma, 2/12/2019 - Al via la VII edizione di "Nuovi Fattori di Successo", il concorso bandito per il terzo anno da Ismea nell'ambito delle attività finanziate dal programma della Rete Rurale Nazionale 2019/2020. Il  concorso, che vede come protagonisti i giovani agricoltori, è  finalizzato alla diffusione e valorizzazione delle buone pratiche  finanziate dall'Unione Europea nello sviluppo rurale. 

Il concorso  prevede la selezione di 12 aziende proposte come esempi di eccellenza  nell'ambito delle iniziative della Rete Rurale Nazionale che  successivamente verranno premiate durante un evento di carattere nazionale.


Le prime tre aziende classificate saranno protagoniste di tre documentari.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 17,00 del giorno 18/12/2019

Vai alla pagina del concorso

Liberi Professionisti: Autorizzazione ad operare sul Portale SIAN per il Bando “38403 - INTERVENTO 16.1.1 - REALIZZAZIONE DEL PROGETTO INNOVATIVO FASE 2 - ANNUALITÀ 2019”

Si comunica che tutti i Centri di Assistenza Agricola sono stati autorizzati alla compilazione, sul sistema SIAN, delle domande di sostegno riferite Bando “38403 - INTERVENTO 16.1.1 - REALIZZAZIONE DEL PROGETTO INNOVATIVO FASE 2 - ANNUALIALITÀ 2019

Per tutti i Liberi Professionisti, invece, si comunica che l’autorizzazione all’accesso all'area riservata del Portale SIAN, per la compilazione delle domande di Sostegno/Pagamento, deve avvenire esclusivamente attraverso la compilazione della modulistica di seguito riportata, inviando la richiesta a mezzo PEC all’indirizzo:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

con oggetto: Bando “38403 - INTERVENTO 16.1.1 - REALIZZAZIONE DEL PROGETTO INNOVATIVO FASE 2 - ANNUALIALITÀ 2019- Richiesta autorizzazione accesso area riservata portale SIAN e invio Deleghe.

  • Richiesta accesso SIAN Tecnico (per utenti Liberi Professionisti non ancora abilitati all’accesso all’area riservata del Portale SIAN)
  • Richiesta Tecnico già Utente SIAN (per utenti Liberi Professionisti già abilitati all’accesso all’area riservata del Portale SIAN)
  • Delega autorizzazione
  • Elenco riepilogo Ditte/Organismi/Enti

A V V I S O

L’Organismo Pagatore Agea ha disposto l’obbligo di accesso all’area riservata del Portale SIAN, esclusivamente tramite SPID, per tutti gli utenti inseriti nell’Ufficio denominato “Liberi professionisti”, che attualmente accedono tramite le credenziali rilasciate dal Responsabile delle Utenze della Regione Calabria.

Analoga misura è stata disposta dall’Organismo Pagatore Arcea.

Si comunica che il suddetto vincolo di accesso esclusivo tramite SPID

è operativo dal 30 settembre 2019.

 

Modulistica per la richiesta di abilitazione per i Liberi Professionisti e l'invio delle Deleghe/Autorizzazioni

 

Oltre 46 Milioni di Euro erogati agli agricoltori calabresi tra Domanda Unica e PSR

Il Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari e l’Organismo Pagatore Arcea informano che nei giorni scorsi sono stati erogati 46.349.649,6 Euro agli agricoltori calabresi tra Domanda Unica e PSR.

Nel dettaglio, attraverso il kit decreto N.82, sono stati pagati gli anticipi della Misura 11 “Agricoltura biologica” e 14 “Benessere degli animali” del Programma di Sviluppo Rurale della Calabria 2014/2020, per un importo totale pari a 13.036.551,34 Euro. I beneficiari dei pagamenti sono 3254.

In particolare, 2978 beneficiari calabresi hanno ricevuto 10.892.091,54 Euro, per quanto riguarda la Misura relativa all’Agricoltura biologica, mentre i beneficiari della Misura 14 sono risultati 276, per risorse assegnate pari a 2.144.459,90 Euro.

Per quanto riguarda invece la Domanda Unica, sono stati pagati due elenchi, entrambi relativi agli anticipi del 2019, per un totale di risorse erogate pari a  33.313.098,30 Euro.

In particolare, il quinto elenco ammonta a 2.428.988,22 Euro destinati a 953 beneficiari, mentre il sesto anticipo del 2019, consiste in 30.884.110,10 Euro erogati a 1956 beneficiari.

I pagamenti, si specifica, sono stati possibili in base all’articolo 1 della decisione di esecuzione della Commissione Europea N.6536 del 17/09/2019, che prevede la possibilità di erogare un anticipo fino all’85% a tutte le aziende che hanno fatto domanda per una delle misure a superficie dello sviluppo rurale, purché siano stati eseguiti i controlli amministrativi. La Regione Calabria, dunque, ha deciso di erogare gli anticipi, nonostante questi non siano obbligatori e possano essere corrisposti alle aziende tra il 16 ottobre ed il 30 novembre dell’anno di campagna.

“Ai trentatré milioni erogati la settimana scorsa - affermano in una nota congiunta il Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari e l’Organismo pagatore Arcea - vanno a sommarsi i quarantasei milioni appena pagati. Un’importante boccata di ossigeno per gli agricoltori calabresi, che giunge in un momento molto delicato per l’intero comparto agroalimentare regionale, anche a causa dei danni provocati dalle avversità climatiche dei giorni passati. Nelle prossime settimane, comunque, ossia entro la fine del mese, saranno corrisposte agli agricoltori altre risorse, sia per quanto riguarda il PSR che la Domanda Unica, i cui kit sono attualmente il corso di elaborazione”.

AVVISO IMPORTANTE: Aggiornamento codifica aziendale RUOP (Registro Ufficiale Operatori Professionali)

A seguito dell’emanazione del Regolamento 2016/2031/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 26 ottobre 2016, che modifica il regime fitosanitario europeo, il Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari - Servizio Fitosanitario sta predisponendo gli opportuni aggiornamenti amministrativi legati alla nuova codifica di Iscrizione RUP. Sarà compito di questa amministrazione comunicare a mezzo PEC il nuovo codice identificativo aziendale, che con la nuova codifica aziendale RUOP passerà da 18/XXXX a IT/18/XXXX.

Il personale dipendente individuato quale responsabile dei procedimenti sopra citati è: l'Ispettore Fitosanitario Egidio Ranù dell’Ufficio Fitosanitario Porto di Corigliano Calabro per l'Area Nord (Provincia di Cosenza) e l'Ispettore Fitosanitario Nicola Cuccomarino di stanza presso l'Ufficio Fitosanitario Porto di Gioia Tauro per l'area Sud costituita dalle province di Catanzaro, Crotone, Vibo Valentia e Reggio Calabria.

 

 Il Dirigente Generale

Dott. Giacomo Giovinazzo

Pubblicazione graduatoria provvisoria del Bando Misura 16 intervento 16.2.1 - Annualità 2017

E' disponibile, nell'apposita sezione del sito Graduatorie PSR provvisorie, il decreto di approvazione della graduatoria provvisoria relativa al Bando della Misura 16, Intervento 16.2.1 "Sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e Tecnologie nel settore agroalimentare e forestale"- Annualità 2017

L’intervento sostiene progetti di cooperazione finalizzati all’applicazione e/o all’adozione di risultati di ricerca, al fine della loro valorizzazione, ma anche attività di trasferimento tecnologico in settori economici, di servizi e delle tecnologie di frontiera, legati ad attività di ricerca condotte in atenei, enti o organismi di ricerca.
 
I beneficiari dell’intervento sono infatti poli di nuova costituzione e/o forme di aggregazione legalmente riconosciute tra almeno due soggetti tra: imprese del settore agricolo, agroindustriale, forestale, in forma singola o associata; organizzazione di produttori; organismi interprofessionali; organismi di ricerca e/o sperimentazione, incluse le università; soggetti pubblici e/o privati proprietari e gestori di boschi e loro associazioni.
 
Gli ambiti di interesse dei progetti sono finalizzati: allo sviluppo di nuovi prodotti agricoli e forestali in grado di migliorare il posizionamento sul mercato e determinare un maggiore grado di salubrità e/o qualità degli stessi, compresa la conservazione ed il packaging dei prodotti; allo sviluppo di nuove pratiche agricole (pratiche colturali eco-compatibili, gestione del suolo) o forestali che migliorino l’utilizzo dei fattori produttivi e la gestione sostenibile delle aziende; allo sviluppo di nuovi processi e tecnologie agroalimentari che migliorino l’utilizzo dei fattori produttivi, la gestione sostenibile delle aziende, il miglioramento del posizionamento sul mercato e/o un maggiore grado di qualità dei prodotti agroalimentari, compresa la conservazione ed il packaging dei prodotti.
 
La dotazione finanziaria del bando è di  3 Milioni di Euro e dal lavoro di istruttoria risultano ammissibili 53 domande progettuali. È possibile presentare domanda di riesame entro quindici giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso pubblico, secondo le modalità descritte nello stesso.
 
“Si tratta di un intervento molto importante - ha affermato il Consigliere regionale delegato all’Agricoltura Mauro D’Acri - attraverso il quale il Programma di Sviluppo Rurale della Calabria sostiene il collegamento tra le imprese agricole/forestali e gli enti di ricerca, per lo sviluppo di soluzioni concrete, ottenute applicando i risultati della ricerca. Il PSR, dunque, anche con questa misura, persegue gli obiettivi dell’innovazione e della cooperazione, per migliorare lo sviluppo e la sostenibilità delle imprese e rafforzare la qualità delle produzioni regionali”.
 
“L’intervento mira infatti a migliorare i prodotti e ad ampliare le loro funzioni d’uso - ha precisato il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari ed Autorità di Gestione del PSR Calabria Giacomo Giovinazzo - anche attraverso la tracciabilità dei processi. Il che contribuisce sia allo sviluppo della competitività delle aziende, che agli obiettivi ambiente e cambiamenti climatici perseguito dal PSR. L’attività del Dipartimento non ha soste - ha aggiunto Giovinazzo - il PSR Calabria 2014/2020 si avvia alla conclusione, in perfetta linea con il cronoprogramma redatto a inizio programmazione”.
 
  2016 PSR Calabria 2014/2020 - Cittadella Regionale - Catanzaro