Pubblicazione manifestazione d'interesse testimonial pubblicità

L’Autorità di Gestione del PSR Calabria 2014/2020, nell’ambito della strategia di informazione e pubblicità del Psr Calabria 2014/2020, indice una manifestazione di interesse per l’individuazione di beneficiari quali testimonial di iniziative progettuali realizzate con i contributi del PSR Calabria 2014/2020.

Manifestazione d'interesse

Liberatoria

Scheda di partecipazione

In pagamento oltre 19 Milioni di Euro per circa 4000 beneficiari del PSR Calabria

Il Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari della Regione Calabria e l'organismo pagatore Arcea rendono noto che oggi sono andati in pagamento i kit decreto Arcea n.60 e 61 e che lunedì, invece, andranno in pagamento il kit n.62 ed un altro di Domanda Unica.
In totale saranno pagate risorse pari a 19.228.447,6 Euro, destinate a 4017 beneficiari calabresi.
In particolare, il kit 60 riguarda le annualità 2016 e 2017 delle Misure a Superficie: nelle tasche di 366 beneficiari arriveranno circa 600.000 euro. Il kit decreto n.61 è invece relativo alle Misure a Investimento del PSR, in particolare a sostegno del "Pacchetto Giovani", dei Gruppi di Azione Locale e dell'Agroindustria. In questo caso si parla di oltre cinque milioni di Euro di risorse destinate a 53 beneficiari.
Molto attesi anche i pagamenti di lunedì, in particolar modo quelli relativi all'agricoltura biologica, che consentiranno di sostenere l’impiego di pratiche agricole virtuose, uno dei fiori all'occhiello della Calabria. A tal proposito oltre 13 Milioni di Euro sono stati destinati a ben 3491 beneficiari del PSR. Inoltre sono stati sbloccati vecchi pagamenti relativi alla Domanda Unica, per oltre 400.000 Euro.
 "La Regione Calabria si sta adoperando per dare risposte concrete alle esigenze delle organizzazioni di categoria e degli agricoltori calabresi - ha affermato il consigliere regionale delegato all'Agricoltura Mauro D'Acri - sono in arrivo oltre diciannove Milioni di Euro per gli attori del mondo agricolo agricolo calabrese, che grazie alle risorse comunitarie potranno sostenere i propri investimenti e le proprie attività".
"Dopo aver raggiunto nello scorso mese di dicembre i target prefissasti di performance – ha affermato il dirigente generale del Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari nonché Autorità di Gestione del PSR Calabria Giacomo Giovinazzo –  le procedure del Programma di Sviluppo Rurale avanzano ulteriormente, per efficientare ancor di più la spesa, tra pagamenti di misure a superficie e di misure strutturali".

Pubblicazione Faq aggiornate del Bando Misura 7 Intervento 7.2.1 - Annualità 2019

Sono disponibili, nell'apposita sezione del sito, le Faq aggiornate del Bando Misura 7 - Intervento 7.2.1 " Investimenti per la creazione di impianti per la produzione di energia e calore da fonti rinnovabili nelle aree rurali" Annualità 2019

Vai a FAQ

 

Pubblicazione della Graduatoria provvisoria - Misura 16 - Intervento 16.3.1 - Annualità 2018

E' disponibile, nell'apposita sezione del sito,  la graduatoria provvisoria del Bando MISURA 16, INTERVENTO 16.03.01 “COOPERAZIONE TRA PICCOLI OPERATORI PER ORGANIZZARE PROCESSI DI LAVORO IN COMUNE E CONDIVIDERE IMPIANTI E RISORSE, NONCHÉ PER LO SVILUPPO/LA COMMERCIALIZZAZIONE DI SERVIZI TURISTICI INERENTI AL TURISMO RURALE”  -   ANNUALITÀ 2018

Vai a Graduatorie-PSR-provvisorie

 

Pubblicazione del Bando Misura 6 - Intervento 06.04.02- "Diversificazione delle attività agricole attraverso la produzione di energia da fonti rinnovabili". Annualità 2019

E' disponibile, nell'apposita sezione del sito  Bandi aperti , la documentazione per la presentazione delle Domande di adesione alla Misura 6 - Intervento 06.04.02- "Diversificazione delle attività agricole attraverso la produzione di energia da fonti rinnovabili". Annualità 2019  

“Si tratta di un bando molto importante - ha specificato il consigliere regionale delegato all'Agricoltura Mauro D'Acri - relativo al comparto agro-energetico e della green economy di tutto il territorio regionale. È finalizzato a sostenere gli investimenti per la realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili destinata alla vendita, attraverso lo sviluppo della multifunzionalità delle aziende agricole e l'ampliamento quindi della gamma di servizi o prodotti offerta”.

“Attraverso le risorse stanziate per questo nuovo bando - ha dichiarato il dirigente generale del Dipartimento Agricoltura ed Autorità di Gestione del PSR Giacomo Giovinazzo - il Programma di Sviluppo Rurale  della Calabria si pone l'obiettivo di ridurre l'impatto ambientale e al contempo di migliorare l'efficienza energetica delle piccole e medie imprese, attraverso la diversificazione delle attività, fattore che stimola tra l'altro la creazione di nuovi posti di lavoro e l'accrescimento  della competitività e della redditività delle aziende”.

Pubblicazione decreti di RETTIFICA delle graduatorie definitive dei bandi della Misura 8 - Intervento 8.4.1 e - Intervento 8.6.1 - Annualità 2017

Sono disponibili, nell'apposita sezione del sito, i decreti di rettifica delle graduatorie definitive relativa ai bandi della Misura 8:

- Intervento 8.4.1 “Ripristino delle foreste danneggiate da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici" - Annualità 2017 e

- Intervento 8.6.1 “Investimenti in tecnologie forestali, trasformazione, mobilitazione e commercializzazione prodotti forestali” - Annualità 2017

Vai a Graduatorie definitive

 

Programma apistico 2018-2019 - Approvazione graduatorie definitive

E' disponibile nell'apposita sezione del sito, la graduatoria definitiva del PROGRAMMA APISTICO 2018-2019.

Vai a Graduatorie definitive

Il Dipartimento ricorda che la somma destinata alla Calabria dal Ministero per le Politiche Agricole relativamente all'annualità 2018/2019 del Programma Apistico consiste in 330.877,98 Euro. Dall'istruttoria sono risultati 116 i beneficiari ammissibili, dei quali 72 finanziabili e 44 non finanziabili, con possibilità di scorrimento attraverso le economie.
"Il Programma Apistico - ha affermato il Consigliere regionale delegato all'Agricoltura Mauro D'Acri -  è teso al miglioramento della produzione e della commercializzazione dei prodotti dell'apicoltura, comparto importantissimo per la Calabria, sia dal punto di vista economico che da quello delle nostre tradizioni. Con le risorse previste faremo in modo di fornire assistenza tecnica alle aziende calabresi per migliorare la loro competitività sui mercati".
"Tutti gli interventi previsti dal bando - ha specificato il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura - Giacomo Giovinazzo -  sono articolati in sotto misure con diversi beneficiari, che sono volte ad agevolare una riduzione dei costi e l’ottimizzazione della lotta agli aggressori e alle malattie degli alveari, oltre che ad incrementare il livello professionale degli addetti al settore. L'obiettivo della Regione, attraverso questo bando, è quello di sostenere un comparto che, oltre a dare vita a produzioni di grande qualità, aiuta e preservare la ricca biodiversità dei territori calabresi".
La maggior parte delle sottoazioni si rivolge ad associazioni, enti di ricerca e forme associate di apicoltori, come quelle della Misura B, che prevedono corsi di formazione e aggiornamento, incontri periodici con apicoltori, dimostrazioni pratiche e interventi in apiario, indagini sul campo finalizzate all'applicazione di strategie di lotta caratterizzate dal basso impatto chimico sugli alveari, sussidi didattici, acquisto dei farmaci veterinari idonei e sterilizzazione delle arnie e delle attrezzature apistiche.
La sottoazione A.6, invece, è rivolta in maniera specifica agli apicoltori singoli o associati, e si riferisce all'acquisto delle attrezzature per il miglioramento della conduzione e l'allevamento delle api, per la lavorazione, e ad interventi innovativi per il confezionamento e la conservazione del miele e degli altri prodotti dell’apicoltura.
Anche la Misura C è rivolta ad apicoltori singoli o associati e prevede un'unica sottoazione, relativa all’acquisto di attrezzature, macchine e materiale che possano agevolare l’esercizio del nomadismo, in particolare macchine, attrezzature e  materiali vari specifici per questa pratica. La Misura E, invece, è finalizzata al sostegno per il ripopolamento del patrimonio apistico comunitario, ed in particolare, la sottoazione E.1 è destinata all’acquisto di api regine, con specifiche certificazioni di idoneità sanitaria e di appartenenza alla tipologia Apis mellifera ligustica.

 

VINITALY 2019 - AVVISO SORTEGGIO PUBBLICO - MANIFESTAZIONI DI INTERESSE

Per il sorteggio pubblico consultare il portale della Regione Calabria al link:

http://www.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view.cfm?12866

 

Il Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari - Settore 6 - indice:

- una manifestazione di interesse per la partecipazione alla procedura negoziata per l'affidamento del servizio di realizzazione dell'allestimento dello spazio espositivo ospitante la collettiva regionale alla manifestazione fieristica "Vinitaly 2019, Verona 07-10 aprile 2019" tramite ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione.

Per informazioni: http://portale.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view.cfm?12666  

- un avviso esplorativo per l'individuazione di operatori economici da invitare per la realizzazione del servizio di comunicazione ed animazione della manifestazione fieristica "Vinitaly 2019" tramite ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione:

 

Per informazioni: http://portale.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view_bando.cfm?2627

Pubblicazione Bando: Misura 7 Intervento 07.02.01 "Investimenti per la creazione di impianti per la produzione di energia e calore da fonti rinnovabili nelle aree rurali". Annualità 2019

E’ disponibile, nella apposita sezione del sito, la documentazione del bando della Misura 7 "Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali", Intervento 7.2.1. "Investimenti per la creazione di impianti per la produzione di energia e calore da fonti rinnovabili nelle aree rurali". "Il Programma di Sviluppo Rurale, attraverso la Misura 7 – ha affermato il Consigliere regionale delegato all'Agricoltura Mauro D'Acri - mantiene tra le sue priorità la tutela e la valorizzazione delle aree rurali, montane e svantaggiate. Grazie alle risorse del PSR intendiamo migliorare la qualità della vita in queste zone della regione, mediante il sostegno all’ampliamento ed all'ammodernamento dei servizi di base, finalizzati principalmente a ridurre il grado di isolamento delle popolazioni che risiedono in queste aree".

"In particolare, l'intervento 7.2.1 - ha dichiarato il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura Giacomo Giovinazzo - punta a sostenere gli enti pubblici nel processo di sviluppo dell’approvvigionamento di energia prodotta da fonti rinnovabili, sostituendo il consumo di energia prodotta da fonti fossili, facendo leva sulle biomasse forestali ed agricole. Attraverso il PSR, in sostanza, tuteliamo l'ambiente, promuovendo l’autoconsumo di energia da fonti rinnovabili ed al contempo la sostenibilità economica, puntando ad una gestione più efficiente dei costi. Questo intervento, inoltre - ha aggiunto il DG – favorisce anche la diversificazione delle attività, lo sviluppo di piccole imprese e quindi l'incremento occupazionale".

L'intervento 7.2.1 sostiene in particolare la creazione di una rete di piccoli impianti di produzione e di distribuzione di energia e calore, per utilizzo negli edifici pubblici, prodotta da fonti rinnovabili che utilizzano biomassa legnosa. Contribuisce inoltre agli obiettivi del PSR tesi a favorire l'approvvigionamento e l'utilizzo di fonti di energia rinnovabili, sottoprodotti, materiali di scarto e residui e altre materie grezze non alimentari, ai fini della bioeconomia. Gli interventi dovranno essere localizzati nelle aree rurali meno sviluppate, ossia le aree classificate C e D della Regione, nelle quali, tra l’altro, si concentrano le maggiori superfici forestali regionali.

La spesa ammissibile è fissata in 300 mila euro a progetto, con un'intensità dell'aiuto pari al 100% della spesa. I beneficiari della Misura con Comuni e altri Enti Pubblici proprietari o detentori di superifici forestali in forma singola o associata. Gli interventi finanziabili, invece, sono opere necessarie alla realizzazione di impianti per la produzione di calore e/o energia e attrezzature funzionalmente connesse, da destinare a strutture di fruizione a valenza pubblica e/o collettiva a servizio dell'ambito territoriale dell'impianto (teleriscaldamento o distribuzione del calore a più fabbricati). Più in particolare, opere edili e impiantistiche strettamente necessarie e connesse all'installazione e al funzionamento dell'impianto; macchinari ed attrezzature connesse; acquisto di componenti tecniche-tecnologiche necessari alla realizzazione e al funzionamento dell'impianto; fornitura e installazione di soluzioni per lo stoccaggio dell'energia prodotta. Il tempo massimo concesso per l'esecuzione degli interventi finanziati è previsto in 12 mesi a decorrere dalla firma del proponente sul provvedimento di concessione del contributo firmato per accettazione. Le domande, specifica il Dipartimento, dovranno essere presentate attraverso il sistema Sian entro trenta giorni dalla data di pubblicazione del bando sul portale dell'Autorità di Gestione. 

Vai al bando

Pubblicata la manifestazione d’interesse per la costituzione di un elenco di candidati idonei e disponibili per l’incarico di Direttore Generale dell’Azienda Regionale per lo Sviluppo dell’Agricoltura (ARSAC)

Con decreto n. 1739 del 14/02/2019, BURC n.26 del 20/02/2019, è stata pubblicata  la manifestazione d’interesse per la costituzione di un elenco di candidati idonei e disponibili per l’incarico di Direttore Generale dell’Azienda Regionale per lo Sviluppo dell’Agricoltura (ARSAC).

Vai al Link Regionale:
http://portale.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view.cfm?12822

  2016 PSR Calabria 2014/2020 - Cittadella Regionale - Catanzaro