Sarà prorogata al 15 giugno 2019 la scadenza per la presentazione delle domande delle misure di riconferma del PSR, del nuovo bando Agricoltura biologica e della Domanda Unica

Il Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari della Regione Calabria rende noto che è in corso di registrazione il decreto di proroga per la presentazione delle domande di riconferma degli impegni del 2016 delle Misure a Superficie 10 “Pagamenti agro-climatico-ambientali” (interventi da 1 a 9), 11 “Agricoltura biologica” (interventi 1 e 2) e 14 “Benessere animale” (intervento 1) per quanto riguarda l’annualità 2019, nonché del nuovo bando sull’Agricoltura biologica, Intervento 11.2.1 “Pagamento per il mantenimento di pratiche e metodi di produzione biologica” e Intervento 10.01.08 “Salvaguardia delle razze animali autoctone minacciate di abbandono e presenti sul territorio regionale”. Sarà prorogata, inoltre, anche la scadenza per la presentazione delle domande di pagamento a trascinamento delle ex Misure del PSR 221 "Primo Imboschimento dei terreni agricoli” (anno inizio impegno 2016, anno fine impegno 2030), 223 "Imboschimento di terreni non agricoli”(anno inizio inizio impegno 2016, anno fine impegno 2020), Reg. 2080/92"Primo imboschimento di terreni agricoli” (anno inizio impegno 1999/2000, anno fine impegno 2019/2020). Il Dipartimento Agricoltura sottolinea che il termine ultimo fissato per la presentazione delle domande è il 15 giugno 2019. Contestualmente, l’Organismo Pagatore Arcea prorogherà alla stessa data anche la scadenza della presentazione della Domanda Unica.

AVVISO Per l’individuazione di operatori economici operanti sul MEPA nel settore dei “Servizi di organizzazione eventi" relativo al Comitato di Sorveglianza del PSR Calabria 2014-2020 (17 e 18 Giugno 2019)

L’Autorità di Gestione del PSR Calabria 2014-2020 intende esperire una procedura per l’affidamento, ad operatore economico esterno, iscritto nel Mercato Elettronico delle Pubbliche Amministrazione (MePA), di servizi ricadenti nel settore dei “Servizi di organizzazione eventi”.
L’iniziativa che l’amministrazione regionale intende realizzare riguarda l’organizzazione del Comitato di Sorveglianza del PSR Calabria 2014-2020, che si svolgerà in due giornate:  - lunedì 17 giugno 2019, alle ore 15.30 - riunione tecnica preparatoria presso l’Antico Granaio di Roseto Capo Spulico (Cs) - lungomare degli Achei; - martedì 18 giugno 2019, alle ore 9.00 - riunione plenaria presso sala convegni da individuare nel comune di Rocca Imperiale (Cs).

Per ulteriori dettagli vai alla sezione Gare e Appalti

Pubblicazione Faq aggiornate relative alla Misura 11 Intervento 11.2.1 “Pagamenti per il mantenimento di metodi e pratiche di produzione biologica” - Annualità 2019

Sono disponibili, nell'apposita sezione del sito, le faq aggiornate relative alla Misura 11 Intervento 11.2.1 “Pagamenti per il mantenimento di metodi e pratiche di produzione biologica” - Annualità 2019

Vai a FAQ

Pubblicazione graduatoria definitiva bando Misura 16 - Intervento 16.1.1 - “Supporto alla costituzione e gestione dei gruppi operativi PEI - fase 1 setting-up/avvio” Annualità 2017

Sono disponibili, nell'apposita sezione del sito, il decreto e gli elenchi della graduatoria definitiva del Bando Misura 16 - Intervento 16.1.1 "Supporto alla costituzione e gestione dei gruppi operativi PEI - fase 1 setting-up/avvio

Vai a Graduatorie PSR definitive

La Calabria al Macfrut 2019 di Rimini dall' 8 al 10 maggio

Da mercoledì 8 a venerdì 10 maggio la Regione Calabria parteciperà alla 36a edizione di Macfrut - Rimini, la più importante fiera internazionale dedicata al settore ortofrutticolo.

"Anche quest'anno la Regione Calabria sarà presente a Macfrut - ha dichiarato il Presidente Mario Oliverio - che non rappresenta unicamente un momento di business per le nostre realtà produttive, ma anche e soprattutto un'occasione di conoscenza e di approfondimento. Soprattutto in questa fase, nella quale l'export dell'agroalimentare calabrese, e in questo caso del comparto ortofrutticolo, è in notevole aumento. A Rimini presenteremo il meglio della nostra produzione certificata e di qualità, che dà garanzie ai consumatori e sta già avendo un forte slancio sui mercati, grazie alle politiche di internazionalizzazione delle produzioni che abbiamo sostenuto ed all'incremento dell'associazionismo tra i produttori calabresi, che hanno compreso la potenza del fare rete per il perseguimento di obiettivi comuni. Questi risultati sono il frutto di programmazioni mirate a promuovere il territorio e le realtà esistenti, anche grazie alle azioni di promozione messe in atto dalla Regione, grazie anche al coinvolgimento che il Dipartimento Internazionalizzazione ha attuato con le Camere di Commercio.La Calabria ha deciso di puntare anche sulla trasformazione e la commercializzazione - ha aggiunto il Presidente - per dare valore aggiunto alle nostre produzioni, limitare i costi e garantire occupazione. Proprio qualche giorno fa, a tal proposito, abbiamo inaugurato il Laboratorio per la trasformazione dei derivati del Limone di Rocca Imperiale IGP, un'eccellenza che dà lustro all'intera regione e un importante sostegno all'economia del territorio di produzione. Anche attraverso le risorse del PSR - ha specificato - stiamo lavorando per favorire i processi di ammodernamento ed innovazione all'interno delle aziende calabresi, di potenziamento del sistema di informazione rivolto agli operatori del settore ed alle filiere, finalizzato allo scambio di conoscenze, anche con il mondo della ricerca. Lo scopo della Regione -ha concluso Oliverio - è quello di promuovere non solo i nostri prodotti di qualità, ma anche la cultura, le tradizioni e la tipicità dei territori di produzione".

Saranno dieci tra consorzi di tutela ed organizzazioni di produttori che rappresenteranno a Macfrut 2019 la Calabria dell'ortofrutta e la ricchissima biodiversità regionale, alla conquista dei tantissimi buyers presenti in fiera, che l'anno scorso ha fatto registrare oltre 43.000 presenze. In particolare, i riflettori saranno puntati sulle produzioni IGP, la Patata della Sila, le Clementine, la Cipolla rossa di Tropea, il Limone di Rocca Imperiale, ma anche sul Finocchio di Isola Capo Rizzuto ed altre orticole rappresentative dei territori regionali. Il Dipartimento Agricoltura, che si avvale della collaborazione dell'Arsac, ha promosso un progetto dal titolo "L'ortofrutta calabrese: valorizzazione dell'innovazione e dello sviluppo dei prodotti", che prevede tre incontri informativi relativi alle tematiche delle tecniche innovative, dello sviluppo dei prodotti, della sostenibilità, della conoscenza dei mercati di riferimento e delle produzioni di qualità certificata. I seminari saranno realizzati con il supporto del Programma di Sviluppo Rurale della Calabria 2014/2020, che ha tra i suoi obiettivi principali quello di rafforzare le conoscenze degli operatori rurali e dare loro un supporto in termini di sostegno all'innovazione tecnologica, per favorire lo sviluppo socioeconomico delle aree rurali e dell'intera regione. Il progetto, che rientra nell'ambito della Misura 1 del PSR, sottomisura 1.2 "Sostegno ad attività dimostrative e azioni di informazione", comprende i seguenti incontri che si terranno presso l'Area Informativa della Regione Calabria : "Valorizzazione delle coltivazioni del comparto ortofrutticolo calabrese: le nuove frontiere del settore" (mercoledì 8 maggio ore 11), "Il comparto ortofrutticolo calabrese verso una filiera più sostenibile" (giovedì 9 Maggio ore 11), "Tecniche innovative applicabili alla gestione delle colture in Calabria" (venerdì 10 ore 11). Nel corso dei tre incontri, dunque, si affronteranno i temi del miglioramento delle prestazioni globali dell'azienda, con particolare riguardo ad alcune produzioni regionali di qualità; alla conoscenza dei mercati ed allo sviluppo di nuovi prodotti e nuovi servizi; alla sostenibilità ed al miglioramento delle prestazioni globali dell'azienda, alla riduzione dell'impatto aziendale e delle emissioni, alla qualità dell'aria.

Precisazioni e chiarimenti concernenti le "Variazioni al progetto" delle misure ad investimento

Si comunica che sono disponibili ulteriori precisazioni e chiarimenti in merito alle procedure di attuazione relative alle "Variazioni al progetto" delle Misure ad investimento del PSR Calabria 2014-2020.

Ulteriori precisazioni 

DDG 5817 del 05-06-2018

 

 

Sviluppo rurale e finanziamenti BEI per i giovani agricoltori

Si rendono disponibili, per opportuna  informazione, il comunicato stampa ed il link http://europa.eu/rapid/press-release_IP-19-2294_it.htm sull’accordo tra Commissione europea e la BEI per il pacchetto di prestiti per 1 miliardo di EUR specificamente destinato ai giovani agricoltori.
 
Come da comunicato, il nuovo programma di prestiti fa parte dell'"iniziativa congiunta giovani agricoltori" tra la Commissione europea e la BEI, volta ad abbinare al sostegno del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) i mezzi finanziari e le competenze della BEI. Oltre al pacchetto di prestiti l'iniziativa comprende la possibilità di continuare a ricorrere alle sovvenzioni del FEASR per i giovani agricoltori e le start-up, che possono essere usate come abbuoni di interessi o per l'assistenza tecnica, in combinazione con strumenti finanziari. La BEI e il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) offrono inoltre assistenza e consulenza alle autorità di gestione.

Fino al 15 maggio 2019 si possono presentare le domande di riconferma delle Misure a Superficie del PSR e della Domanda Unica

Il Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari e l’Organismo Pagatore Arcea ricordano che la data di scadenza per la presentazione delle domande di riconferma delle Misure a Superficie del PSR, annualità 2019, è fissata, improrogabilmente, al 15 maggio 2019, come da regolamento europeo. Il Dipartimento ed Arcea sollecitano e fanno appello ai CAA, affinché facciano tutto il possibile per completare l’attività amministrativa entro la data stabilita. 

Si sottolinea, altresì, che per la prima volta, l’Arcea ha pubblicato, sul portale internet www.arcea.it , nell’area riservata ai CAA, l’elenco, aggiornato frequentemente, delle domande presentate, proprio con lo scopo di agevolare il compito dei Centri di Assistenza Agricola e per consentire un’opportuna attività di monitoraggio, relativamente alle domande della Misura 10 “Pagamenti Agro-Climatici-Ambientali” e della Misura 11 “Agricoltura biologica” , annualità 2019, del PSR Calabria 2014  2020. Il Dipartimento ed Arcea specificano inoltre che il Sistema Sian non sta dimostrando problemi.

Si ricorda, infine, che anche per la Domanda Unica, la data di scadenza per la richiesta è fissata al 15 maggio 2019.

Intervento 10.01.09 “Apicoltura per la preservazione della biodiversità” - Apertura termini per la presentazione delle domande di conferma.

Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari

____________________

PSR Calabria 2014-2020

DDG n. 4380 del 09/05/2018 - Reg. (UE) n. 1305/2013 – Domande di adesione alla Misura 10 “Pagamenti Agro-Climatico-Ambientali” del PSR Calabria 2014/2020

Intervento 10.01.09 “Apicoltura per la preservazione della biodiversità”

DDG n. 4701 del 12/04/2019 - Reg. (UE) n. 1305/2013 – Apertura termini per la presentazione delle domande di conferma.

AVVISO

Con riferimento al DDG n. 4380 del 09/05/2018, relativo alla presentazione delle domande di adesione alla Misura 10 “Pagamenti Agro-Climatico-Ambientali” - Intervento 10.01.09 “Apicoltura per la preservazione della biodiversità” ed al successivo DDG n. 4701 del 12/04/2019, relativo alla presentazione delle domande di riconferma, il paragrafo 3.5 “Condizioni di ammissibilità” delle Disposizioni Attuative del medesimo DDG n. 4380/2018, stabilisce, tra l’altro, che i beneficiari, oltre che al momento del rilascio della domanda di sostegno iniziale, anche nelle successive domande annuali, come requisito di ammissibilità, devono ottemperare alla “Presentazione un piano annuale preventivo, debitamente sottoscritto da un tecnico abilitato”, riportante le caratteristiche descritte nel medesimo paragrafo.

Il predetto piano annuale preventivo, pertanto, deve essere allegato alla domanda di riconferma annuale e conservato nel fascicolo presso il CAA di riferimento ai fini dei successivi e consequenziali controlli/verifiche da parte degli organi competenti.

Il successivo paragrafo 3.6 “Impegni” delle Disposizioni Attuative prevede, tra l’altro, che “i beneficiari hanno l’obbligo di rispettare, per l’intero periodo di concessione del premio, i seguenti impegni specifici dell’intervento 10.1.9:

  1. Praticare il nomadismo in zone di agricoltura estensiva, per come identificate nella Carta d’uso del nomadismo apicolo Misura 10.1.9; non superare gli 80 alveari per postazione, mantenendo una distanza tra gli apiari di apicoltori diversi superiore a 1 km ed il numero massimo di 17 alveari ad ettaro. Se si tratta di alveari di uno stesso apicoltore, si dovrà mantenere uguale distanza tra gli apiari che superano gli 80 alveari; il numero massimo di alveari per ettaro non potrà essere superiore a 17 in accordo con l’art 9 del Reg. CE 808/2014;
  2. Utilizzare strumentazione GPS per tracciare i siti delle postazioni ed i relativi spostamenti;
  3. Creare ed aggiornare costantemente un registro aziendale nel quale appaiano la tracciabilità delle operazioni apistiche effettuate dalle aziende stesse, con l’indicazione delle zone/postazione (coordinate GPS) in cui viene collocato l’apiario e la registrazione mensile delle operazioni di spostamento. La registrazione delle operazioni deve avvenire nello stesso giorno di inizio delle medesime, riportando almeno le seguenti indicazioni: − Giorno di inizio operazioni;
    1. Luogo in cui viene posizionato l’apiario corredato di coordinate GPS;
    2. Numero di alveari collocati nella postazione;
    3. Essenza/e presenti nella zona di foraggiamento;
    4. Operazioni mensili.
  4. La fine delle operazioni, corrispondente al giorno in cui l’apiario verrà spostato in un'altra zona/postazione, dovrà essere registrata nello stesso giorno in cui avviene tale spostamento.
  5. Dal registro si deve evincere un quadro degli spostamenti previsti, su quali habitat e tipologia di fioritura, in quale periodo e per quanti giorni. La durata minima di collocazione di un apiario deve essere pari almeno alla durata del periodo di fioritura.
  6. Utilizzare solo l’ape autoctona (Apis mellifera ligustica-ecotipo locale); tale informazione è certificata dal beneficiario attraverso la presenza di apposite certificazioni di razza da allegare al predetto registro aziendale;
  7. Non somministrare alimenti stimolanti che contengano polline nei periodi di piena attività; tale informazione è riportata nel predetto registro aziendale.

La verifica della pratica del nomadismo avviene attraverso l’incrocio delle informazioni contenute nel piano annuale preventivo e nel registro delle operazioni (registrate nello stesso giorno in cui si verifica lo spostamento degli apiari) con le coordinate GPS. Queste ultime devono essere conservate e rese disponibili per tutti gli anni di durata dell’impegno, sia su supporto informatico che su supporto cartaceo (con evidenza e lettura delle date, dei siti, della permanenza degli alveari).

L’impegno di identificazione della postazione dichiarata dall’Apicoltore è verificato attraverso l'identificazione degli alveari, il calcolo del numero di alveari collocati nella postazione e la situazione sul terreno di insediamento della postazione (coordinate geografiche)”.

Il presente Avviso è pubblicato sul sito tematico del PSR Calabria 2014/2020, nonché nell’Area riservata ARCEA/CAA, al fine di renderne la massima diffusione, anche attraverso i medesimi CAA che avranno cura di avvisare i singoli Beneficiari.

Ulteriori Precisazioni per i Beneficiari della Misura 10 del PSR Calabria relativamente all’uso della piattaforma di e-learning del Dipartimento Agricoltura

Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari

____________________

PSR Calabria 2014-2020

Misura 10 “Pagamenti Agro-Climatico-Ambientali”

Azioni di informazione/formazione rivolte ai Beneficiari

(Regolamento (UE) n. 1305/2013, art. 28, par. 4)

INTEGRAZIONE PRECEDENTI AVVISI DEL 3 E 10 APRILE 2019

Si avvisano i Beneficiari della Misura 10 che la scadenza fissata per il prossimo 6 maggio 2019 non riveste carattere perentorio.

Pertanto, le attività informative/formative, attraverso la piattaforma di e-learning, proseguiranno anche oltre la data sopraindicata, fermo restando che le stesse restano comunque preordinate all’effettuazione dei pagamenti da parte dell’Organismo Pagatore.

Si ricorda che i Beneficiari che non fossero in possesso di un indirizzo di posta elettronica, ovvero la cui MAIL/PEC indicata nel fascicolo aziendale non dovesse risultare più attiva, ovvero la cui PEC non fosse abilitata a ricevere posta anche da caselle e-mail ordinarie, dovranno attivare in forma autonoma una nuova MAIL il cui indirizzo dovrà essere tempestivamente comunicato, unitamente al CUAA (Codice Unico di Identificazione delle Aziende Agricole), alla mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per ricevere assistenza si potrà contattare l’help-desk dedicato:

  • tel: 0961-853069
  • tel: 0961-789750
  • mobile: 349 – 7845420
  • mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Il presente Avviso è pubblicato sul sito tematico del PSR Calabria 2014/2020, nonché nell’Area riservata ARCEA/CAA, al fine di renderne la massima diffusione, anche attraverso i medesimi CAA che avranno cura di avvisare i singoli Beneficiari.

  2016 PSR Calabria 2014/2020 - Cittadella Regionale - Catanzaro