La Calabria a "Cheese 2019" con le sue eccellenze casearie

La manifestazione biennale di Bra (Cn), giunta alla dodicesima edizione, è la più importante al mondo per i formaggi a latte crudo ed i latticini

La Calabria a "Cheese 2019" con le sue eccellenze casearie La Regione Calabria, attraverso il Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari, è presente a Bra (Cuneo), alla dodicesima edizione di "Cheese 2019", la manifestazione biennale più importante al mondo sui formaggi a latte crudo ed i latticini."Si tratta di una manifestazione importantissima - ha affermato Il Consigliere regionale delegato all'Agricoltura Mauro D'Acri - alla quale la Calabria non poteva mancare, in quanto bisogna pensare alle origini ed alle antiche tradizioni del nostro territorio, storicamente vocato e ricco di piccoli allevamenti con alimentazione a pascolo naturale e trasformazione di latte a crudo. Vogliamo ringraziare, oltre che il Dipartimento Agricoltura, Alberto Carpino di Slow Food per il grande impegno profuso nella partecipazione alla fiera di Bra". "La presenza della Calabria a Cheese 2019 è particolarmente significativa - ha aggiunto il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura nonché Autorità di Gestione del PSR Calabria Giacomo Giovinazzo, che ha fatto gli onori di casa allo stand istituzionale - anche perché la varietà, la bellezza e la ricchezza del nostro territorio meritano un'azione forte ed il nostro obiettivo è proprio quello di informare i cittadini circa le opportunità offerte dal Programma di Sviluppo Rurale in relazione a questo affascinante settore, che grazie anche al sostegno delle risorse comunitarie, può svilupparsi e crescere, promuovendo la qualità delle nostre produzioni ed al tempo stesso incrementando l'economia e le opportunità lavorative nei nostri territori. La Calabria è qui anche per ribadire l'importanza di metodi produttivi buoni, puliti e giusti - ha concluso Giovinazzo - ponendo attenzione sulla qualità delle materie prime, ma anche sul benessere animale e sulla tutela del territorio e del paesaggio" La dodicesima edizione dell'evento è incentrata infatti su un tema cruciale per il futuro del cibo: "Naturale è possibile", che idealmente costituisce una tappa del percorso che, partendo dal latte crudo, approda ai formaggi naturali, ovvero senza "bustine" (batteri selezionati in laboratorio e riprodotti industrialmente da pochissime multinazionali) per dimostrare che i formaggi senza fermenti di sintesi sono più ricchi di biodiversità ed espressione più autentica dei territori di origine. A Cheese 2019, però, non ci sono solo formaggi di qualità, bensì anche pane naturale, confetture e birre artigianali. Tutti prodotti che non sono semplicemente buoni, ma che fanno bene alla nostra salute e hanno un minore impatto sull'ambiente e sulle sue risorse. I presidi Slow Food calabresi presenti a Bra sono il Caciocavallo di Ciminà, rappresentato da Rocco Siciliano ed il Pecorino di Monte Poro, rappresentato da Gabriele Crudo, insieme al responsabile dei presidi regionali Alberto Carpino. I protagonisti dello stand regionale sono anche i formaggi caprini di Maria Procopio e Pasquale, le confetture di Enzo Barbieri, le Birre Magara di Eraldo Corti , Marco Ferrini e Asuncion Yanutolo Fernandez, le confetture di Zoe e le confetture di Dodó , il pecorino di Vincenzo Oliverio di Castelsilano, le conserve di Pomodoro e il Bergamotto di Arturo Pratticó, i Salumi del Consorzio Suino nero di Calabria. Una rappresentanza dunque di grandi profitti, espressione del territorio calabrese. f.d. Nella tre giorni della kermesse, allo stand Istituzionale della Regione Calabria sono presenti i funzionari Raffaele Denami e Girolamo Grisafi, e si susseguono gli appuntamenti che raccontano i nostri prodotti ed i nostri territori.

 

Pubblicazione decreto di rettifica graduatoria definitiva - Riesami della misura 8.4.1 - Annualità 2017

E' disponibile, nell'apposita sezione del sito, il decreto di rettifica avente ad oggetto"PSR Calabria 2014/2020 REG. (UE) N. 1305.2013 Misura 8 int. 8.4.1 " Ripristino delle foreste danneggiate da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici" Approvazione graduatoria definitiva "Riesami" annualità 2017.

Vai a Graduatorie definitive

Pubblicazione Faq aggiornate del Bando Misura 02 - Intervento 2.1.1 "Erogazione di servizi di consulenza" - Annualità 2019

Sono disponibili, nell'apposita sezione del sito, le Faq aggiornate del bando Misura 02 - Intervento 2.1.1 "Erogazione di servizi di consulenza" - Annualità 2019 

Vai a FAQ

Liberi Professionisti: Autorizzazione ad operare sul Portale SIAN per il Bando “31544 - Intervento 2.1.1 Erogazione di servizi di consulenza (Annualità 2019)"

Si comunica che tutti i Centri di Assistenza Agricola sono stati autorizzati alla compilazione, sul sistema SIAN, delle domande di sostegno riferite Bando “31544 - INTERVENTO 2.1.1 - EROGAZIONE DI SERVIZI DI CONSULENZA (ANNUALITÀ 2019).

Per tutti i Liberi Professionisti, invece, si comunica che l’autorizzazione all’accesso all'area riservata del Portale SIAN, per la compilazione delle domande di Sostegno/Pagamento, deve avvenire esclusivamente attraverso la compilazione della modulistica di seguito riportata, inviando la richiesta a mezzo PEC all’indirizzo:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

con oggetto: Bando “31544 - INTERVENTO 2.1.1 - EROGAZIONE DI SERVIZI DI CONSULENZA (ANNUALITÀ 2019). - Richiesta autorizzazione accesso area riservata portale SIAN e invio Deleghe.

  • Richiesta accesso SIAN Tecnico (per utenti Liberi Professionisti non ancora abilitati all’accesso all’area riservata del Portale SIAN)
  • Richiesta Tecnico già Utente SIAN (per utenti Liberi Professionisti già abilitati all’accesso all’area riservata del Portale SIAN)
  • Delega autorizzazione
  • Elenco riepilogo ditte

A V V I S O

L’Organismo Pagatore Agea ha disposto l’obbligo di accesso all’area riservata del Portale SIAN, esclusivamente tramite SPID, per tutti gli utenti inseriti nell’Ufficio denominato “Liberi professionisti”, che attualmente accedono tramite le credenziali rilasciate dal Responsabile delle Utenze della Regione Calabria.

Analoga misura è stata disposta dall’Organismo Pagatore Arcea.

Si comunica che il suddetto vincolo di accesso esclusivo tramite SPID verrà reso operativo a far data dal 30 settembre 2019.

 

 

Modulistica per la richiesta di abilitazione per i Liberi Professionisti e l'invio delle Deleghe/Autorizzazioni

SPID Liberi Professionisti: estensione della procedura di accesso esclusivo all’area riservata del Portale SIAN tramite SPID

L’AGEA aderisce al Sistema Pubblico di identità Digitale (SPID), di cui all’art. 64, comma 2bis del D.Lgs. n. 82/2005 (Codice dell’Amministrazione Digitale).
L’accesso all’area riservata del Portale SIAN, quindi, è consentito anche attraverso credenziali SPID, oltre che con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) e credenziali SIAN (username e password).
Il Piano Triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione ICT (Information and Communications Technology) di Agid (Agenzia per l’Italia digitale) prevede, a regime,l’utilizzo esclusivo di SPID, quale sistema di identificazione ai servizi online, ai sensi dell’art. 64 del CAD.
L’Organismo Pagatore Agea ha disposto l’obbligo di accesso tramite SPID livello 2 per gli operatori dei Centri di Assistenza Agricola (CAA) convenzionati.
Analoga misura è stata disposta dall’Organismo Pagatore Arcea.
Al fine di ottemperare alle raccomandazioni del Responsabile del Progetto Antifrode dell’Organismo Pagatore Agea, anche per gli aspetti legati alla conformità alla norma ISO 27001 e al GDPR Privacy, si rende necessario estendere l’obbligo di accesso all’area riservata del Portale SIAN, esclusivamente tramite SPID, anche agli utenti inseriti nell’Ufficio denominato “Liberi professionisti”, che attualmente accedono tramite le credenziali rilasciate dal Responsabile delle Utenze della Regione Calabria.
Si comunica che il suddetto vincolo di accesso esclusivo tramite SPID verrà reso operativo a far data dal 30 settembre 2019.

PSR: in arrivo pagamenti per oltre dieci milioni di euro. Una tranche di pagamenti che dà una boccata di ossigeno agli agricoltori e agli enti locali calabresi

Il Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari e l'Organismo Pagatore Arcea informano che è stato elaborato il kit decreto n.75, grazie al quale saranno erogati a 181 beneficiari del Programma di Sviluppo Rurale della Calabria 10.352.768,21 Euro. Il kit comprende per lo più i pagamenti delle misure strutturali del PSR ed, in particolare, il sostegno a investimenti per l'ammodernamento delle aziende agricole (Misure 4.1 ) ed al Pacchetto Giovani (combinazione tra le misure 4.1 e 6.1, "Aiuto all'avviamento di nuove imprese agricole condotte da giovani agricoltori").

Oltre agli agricoltori, però, con questa tranche di pagamenti, anche diversi enti pubblici riceveranno le risorse del PSR. In particolare in riferimento alla Misura 4.3 "Sostegno ad investimenti nell'infrastruttura necessaria allo sviluppo, all'ammodernamento e all'adeguamento dell'agricoltura e della silvicoltura", alla 7.1 "Sostegno alla stesura ed all’aggiornamento dei piani di sviluppo dei comuni nelle zone rurali" ed alla 7.3 "Sostegno per l'installazione, il miglioramento e l'espansione di infrastrutture a banda larga e di infrastrutture passive per la banda larga, nonché la fornitura di accesso alla banda larga e ai servizi di pubblica amministrazione online".

Compreso, inoltre, nel kit 75 il pagamento dell'intervento 5.1 "Sostegno a investimenti in azioni di prevenzione volte a ridurre le conseguenze di probabili", che ha come beneficiari i Consorzi di bonifica. Fanno parte della tranche di pagamenti, infine, l'intervento 8.1 "Sostegno alla forestazione/all'imboschimento", e interventi relativi ai Gruppi di Azione locale e all'Assistenza tecnica al PSR.

"Una tranche di pagamenti molto importante, che dà una boccata d'ossigeno agli agricoltori e agli enti calabresi – si legge in una nota congiunta del Consigliere Regionale delegato all' "Agricoltura" Mauro D'Acri, del Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari ed Autorità di Gestione del PSR Calabria Giacomo Giovinazzo e del Commissario Straordinario di Arcea Francesco Del Castello – con particolare riferimento ai beneficiari delle misure strutturali del PSR e ai giovani già insediati, per i quali, complessivamente, verranno liquidati oltre otto Milioni e mezzo di Euro. Abbiamo rispettato i nostri impegni – conclude la nota - e dopo una breve pausa estiva, l'attività amministrativa riprenderà con maggior vigore e nei primi giorni di settembre saranno effettuati nuovi pagamenti"

Pubblicazione Faq aggiornate del Bando Misura 02 - Intervento 2.1.1 "Erogazione di servizi di consulenza" - Annualità 2019

Sono disponibili sul sito, nell'apposita sezione, le Faq aggiornate relative al bando della Misura 02 - Intervento 2.1.1 "Erogazione di servizi di consulenza" - Annualità 2019

Vai a Faq

Pubblicazione graduatoria definitiva bando - Misura 6 - Intervento 6.4.1 "Sostegno ad interventi di diversificazione e multifunzionalità delle imprese agricole" - Annualità 2017

E' disponibile, nell'apposita sezione del sito, decreto di approvazione con allegati della graduatoria definitiva del bando della Misura 6 Intervento 6.4.1 "Sostegno ad interventi di diversificazione e multifunzionalità delle imprese agricole" - Annualità 2017 - 

Vai a Graduatorie PSR definitive

"La Misura 6.4.1 del PSR - ha affermato il Consigliere regionale delegato all'Agricoltura Mauro D'Acri - contribuisce ad aumentare la competitività e la redditività delle aziende, orientandole al mercato attraverso la diversificazione delle attività e lo sviluppo della multifunzionalità, ampliando la gamma di servizi e prodotti offerti. Questa misura favorisce in maniera particolare lo sviluppo e l'uso delle tecnologie TIC, e la loro diffusione nelle aree rurali regionali, dove il turismo può  specializzarsi in turismo eco-sostenibile, enogastronomico, enologico, ambientale, didattico, culturale, sportivo, esperienziale, benessere e cura del corpo con prodotti naturali ottenuti in azienda e via dicendo".
“Questa Misura del PSR - ha aggiunto il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura nonchè Autorità di Gestione del PSR Calabria Giacomo Giovinazzo - si concentra in maniera particolare sull’agricoltura sociale, che riveste un'importanza strategica in una regione come la nostra, che necessita della creazione e dello sviluppo di beni e servizi di varia natura, nonché di opportunità che elevino lo stile di vita nelle zone rurali e creino sbocchi lavorativi. Il 6.4.1 va ad implementare l’intervento 16.3.1 del PSR, che  invece sostiene azioni e progetti di cooperazione tra piccoli operatori agricoli e agroalimentari e tra piccoli operatori turistici per favorire il turismo nelle aree rurali. Abbiamo deciso inoltre strategicamente di finanziare servizi di completamento e di diversificazione in agriturismi già esistenti”.
L'intervento promuove infatti le attività relative alle fattorie sociali, alle fattorie didattiche, ai piccoli impianti di trasformazione e o agli spazi aziendali per la vendita di prodotti aziendali ed agli agriturismi.
 Sono inclusi gli investimenti infrastrutturali nella banda larga e ultra-larga, lo sviluppo di nuovi prodotti e nuovi funzioni d’uso, sostenendo la trasformazione e/o la vendita di nuovi prodotti "non agricoli" altamente innovativi: prodotti per la cura del corpo, compost, resine, coloranti naturali, prodotti forestali. La Misura 6.4.1 è inoltre in grado di agire positivamente sull’innovazione delle aree rurali, in quanto in grado di stimolare e sostenere lo sviluppo di formule innovative di cooperazione tra il settore agricolo e le pubbliche amministrazioni, per la fornitura di servizi sociali, socio-sanitari ed educativi.
Un altro scopo di questa misura è quello di sviluppare e diffondere, principalmente attraverso i servizi didattici ed educativi, una cultura rispettosa dell’ambiente, della biodiversità e dei territori.
 

Pubblicazione elenchi domande oggetto di riesame - Misura 7 - Intervento 7.3.2 - Annualità 2018

E' disponibile, nell'apposita sezione del sito, il decreto di approvazione degli elenchi domande oggetto di riesame del bando Misura 7 - Intervento 7.3.2 "INTERVENTI PER LA CRESCITA DIGITALE NELLE AREE RURALI" Annualità 2018

Vai a Graduatorie PSR definitive

L’intervento sostiene, all’interno delle aree rurali C e D del territorio regionale, l’implementazione delle tecnologie informatiche nell’ambito delle pubbliche amministrazioni e l’ampliamento della capacità di fruizione dei servizi digitali da parte dei cittadini, per favorire il miglioramento e l’espansione di infrastrutture a banda larga e l’accesso alla fornitura di servizi di pubblica amministrazione on line.
I beneficiari del sostengo del Programma di Sviluppo Rurale della Calabria risultano essere dodici amministrazioni pubbliche del territorio regionale, che riceveranno 409.829,70 Euro.
“Questo intervento del PSR – dichiara il Consigliere regionale delegato all’Agricoltura Mauro D’Acri -  punta a ridurre i tempi di risposta delle pubbliche amministrazioni e a migliorare l’interattività tra queste e le imprese, con lo scopo generale di migliorare l’efficienza dei servizi pubblici locali nelle aree rurali o più svantaggiate del nostro territorio regionale”.
“Il Programma di Sviluppo Rurale della Calabria – ha aggiunto il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura ed Autorità di Gestione del PSR Giacomo Giovinazzo – con numerose misure sostiene l’innovazione. In questo caso non strettamente legata all’agricoltura, ma alla qualità della vita nelle aree rurali. Aiutare i Comuni delle aree rurali ad implementare le proprie tecnologie informatiche, infatti, significa velocizzare e rendere trasparenti i processi amministrativi delle pubbliche amministrazioni, aumentandone i servizi fruibili ai cittadini. Il Dipartimento, naturalmente, è a disposizione dei Comuni per il supporto necessario”.
Nel dettaglio, la Misura 7.3.2  sostiene investimenti per l’ampliamento del servizio di wi-fi pubblico comunale (hot spot WIFI nei luoghi pubblici di maggiore frequentazione); investimenti per rendere pienamente interattivi i siti web delle pubbliche amministrazioni ed aumentare il numero e la qualità dei servizi di e-government offerti (Open Data; servizi perla mobilità; servizi per il turismo; sicurezza urbana; pagamenti elettronici).
 

Pubblicazione graduatoria definitiva del bando della Misura 16 - Intervento 16.03.01 - Annualità 2018

E' disponibile, nell'apposità sezione del sito, il decreto con allegati di approvazione della graduatoria definitiva del Bando della Misuta 16 - Intervento 16.3.1 "Cooperazione tra piccoli operatori per organizzare processi di lavoro in comune e condividere impianti e risorse nonchè per lo sviluppo/la commercializzazione di servizi turistici inerenti al turismo rurale" Annualità 2018 

Vai a Graduatorie PSR definitive

Sono undici le domande ammesse a sostegno, per un contributo totale di 1.269.361,82 Euro. I beneficiari di questo intervento del PSR sono costituiti da partenariati composti da almeno due soggetti tra “piccoli operatori” del settore agricolo, della filiera agroalimentare e di quella turistica.

In particolare, si ricorda, l’Intervento sostiene azioni e progetti di cooperazione tra piccoli operatori agricoli e agroalimentari e tra piccoli operatori turistici, finalizzate alla competitività sui mercati di riferimento ed al raggiungimento di economie di scala. Tutto ciò attraverso nuove metodologie di lavoro e di organizzazione, ossia mediante soluzioni di compartecipazione e di condivisione delle risorse e dei fattori produttivi, organizzazione dei processi di lavoro in comune e condivisione di locali di produzione e di commercializzazione, nonché di impianti di lavorazione.

“Un ruolo importantissimo relativamente a questa misura del Programma di Sviluppo Rurale  -  dichiara il Consigliere regionale delegato all’Agricoltura Mauro D’Acri - è  giocato dall'uso di tecnologie e di servizi innovativi. Il Programma di Sviluppo Rurale, infatti, favorisce gli imprenditori, e in questo caso gli operatori, che si avvalgono dell’ausilio dell’innovazione e che si aggregano per crescere insieme e di più e per far crescere, di conseguenza, i nostri territori”.

Ancora una volta - aggiunge il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura ed Autorità di Gestione del PSR Giacomo Giovinazzo - puntiamo sulla diversificazione e la multifunzionalità delle aziende agricole. Un Programma di Sviluppo Rurale, insomma, che non sostiene solo l’agricoltura tradizionale, ma anche lo sviluppo di nuove metodologie e tecnologie e la diffusione e la condivisione di queste conoscenze tra gli addetti ai lavori, nonché l’incremento del reddito aziendale e, in questo caso in maniera particolare, il turismo nelle nostre meravigliose aree rurali”.

  2016 PSR Calabria 2014/2020 - Cittadella Regionale - Catanzaro