Presentati i Bandi del PSR Calabria 2014/2020 riservati ai giovani, agli Investimenti ed ai Gal

Il Presidente della Regione Mario Oliverio ha presentato questa mattina, nella sede della Cittadella, i nuovi bandi del PSR Calabria 2014/2020. Presente anche il Consigliere regionale con delega del Presidente all'Agricoltura Mauro D'Acri. 

Soddisfatto il Presidente Oliverio di questa prima fase dell'operatività del PSR che ha detto: "Oggi mettiamo a bando ben 180 milioni di euro, dopo aver recuperato i ritardi ricevuti in eredità dal passato e dopo aver lavorato intensamente per la programmazione. Con queste risorse puntiamo innanzitutto a favorire l'innesto di nuova forza lavoro nel settore agroalimentare, che per la tradizionale gestione familiare delle aziende, ben si presta ad un forte ricambio generazionale. Abbiamo compiuto scelte forti in questa direzione, stabilendo premi elevatissimi per i nuovi insediamenti ed elevando al massimo gli incentivi per gli investimenti. Questo non sarà l'ultimo atto in questa direzione. Sposteremo altre risorse, infatti, per creare nuove opportunità di lavoro in favore dei giovani calabresi. Con i bandi a investimento, inoltre, intendiamo sostenere le aziende già consolidate sul territorio, per accompagnare il loro sviluppo e migliorare le loro produzioni e la loro competitività".

 

Per quanto riguarda i Gal, chiara la posizione del Presidente Oliverio: "In questo delicato momento di transizione degli enti pubblici di vasta scala e con la soppressione degli enti intermedi come le Province – ha detto - puntiamo molto sui Gal in quanto strumenti per far esprimere pienamente le potenzialità dei territori. Sosterremo quindi la competizione virtuosa, bandendo la frammentazione e la contrapposizione localistica".

 

Oliverio ha, quindi, posto l'accento sull'importanza della consulenza alle aziende, per valorizzare le competenze, e dello stretto legame tra la struttura amministrativa dipartimentale ed il mondo delle professioni, al quale gli agricoltori si affidano, auspicando una collaborazione ancora più solida e proficua. "Abbiamo rispettato un altro impegno. Partiamo con il piede giusto perché abbiamo lavorato in direzione della dematerializzazione e della digitalizzazione delle domande, garanzia di trasparenza e passaggio fondamentale per compiere il salto di qualità in direzione dell'innovazione del sistema agroalimentare. Molte volte è la burocrazia, infatti, il vero nemico da combattere. Stiamo definendo, inoltre, linee d'intervento per favorire l'accesso al credito, sia con la finanziaria regionale "Fincalabra" che con le banche, per non ripetere gli errori del passato e per aiutare concretamente le aziende ed i cittadini. Tutto ciò – ha concluso -senza dimenticare che il PSR deve interagire strettamente con il POR con l'obiettivo comune della crescita della Calabria".

 

I lavori sono stati aperti dal Dirigente Generale del Dipartimento "Agricoltura" Carmelo Salvino, che ha sottolineato alcune tra le novità salienti di questa nuova programmazione: "Bandi digitali, procedure semplificate, tempi più rapidi e l'aggiornamento del prezziario regionale sono tra gli elementi innovativi di questo PSR. Questa - ha detto il Dirigente generale - è la terza tranche di bandi del nuovo PSR Calabria, ma a seguire, ne saranno pubblicati altri".

 

L'Autorità di Gestione del PSR Alessandro Zanfino ha,poi, illustrato nei dettagli i bandi. E' stato presentato innanzitutto l'attesissimo "Pacchetto Giovani" che, con una dotazione finanziaria complessiva di 74 milioni di euro, andrà a sostenere il primo insediamento in agricoltura e nelle attività ad essa collegate, di circa settecento nuovi imprenditori. Il "Pacchetto", che consiste nell'attivazione congiunta di due misure, garantisce un premio all'insediamento di 50.000 euro ed il finanziamento del 70% a fondo perduto del costo dell'investimento (che riguardi ad esempio il miglioramento fondiario, la costruzione ed il miglioramento dei fabbricati, l'acquisto di macchinari ed attrezzature, ecc..) se l'azienda nasce in un'area svantaggiata. E' previsto invece un premio di 40.000 euro, insieme al 60% del costo dell'investimento, se il giovane imprenditorie si insedia in altre zone. Gli altri bandi in via di pubblicazione particolarmente attesi, sono quelli che riguardano gli investimenti in immobilizzazioni materiali (Misura 4, ex Misura 121), che hanno una dotazione finanziaria di 44 milioni di euro. Anche in questo caso, gli interventi finanziabili riguardano l'ammodernamento delle aziende, con particolare attenzione agli interventi a basso impatto ambientale, che salvaguardino la biodiversità, che risparmino la risorsa idrica e che sfruttino le energie rinnovabili. Al via anche la pubblicazione del Bando relativo ai Gal, i Gruppi di Azione Locale, che mira a promuovere lo sviluppo integrato delle zone rurali a livello sub- regionale con il contributo delle forze locali, e che ha una dotazione di oltre 66 milioni di euro. E' stato presentato, inoltre, l'avviso per la presentazione delle domande di accreditamento dei soggetti fornitori dei servizi di consulenza aziendale in agricoltura, relativo alla "Misura 2" del PSR, che ha come scadenza il nove settembre prossimo.

 

Zanfino ha illustrato, inoltre, il nuovo sito internet www.calabriapsr.it, che vuole garantire la massima trasparenza ed un feedback costante con i cittadini, e nel quale sono state previste, tra le altre, apposite sezioni riservate a bandi e graduatorie, normativa e regolamenti, comunicazione e buone pratiche.

 

Il Consigliere regionale con delega all'Agricoltura Mauro D'Acri ha evidenziato la proficua collaborazione instaurata già dallo scorso anno con le organizzazioni professionali e con il mondo degli imprenditori: "Questa sinergia - ha detto D'Acri - ha costituito un tassello fondamentale per la pubblicazione di questi importanti bandi, che offrono nuove opportunità ai primi settecento giovani, ma che offrono un concreto supporto anche alle aziende già strutturate. Se abbiamo raggiunto questo primo importante obiettivo è anche grazie alla nostra presenza costante sui territori, all'ascolto ed allo scambio di idee con la gente, con gli imprenditori, con gli amministratori. Il nostro lavoro adesso non è affatto terminato. Lavoriamo sui prossimi bandi, per mettere a disposizione della Calabria tutte le opportunità offerte dai fondi comunitari".



  2016 PSR Calabria 2014/2020 - Cittadella Regionale - Catanzaro