PSR CALABRIA 2014/2020 - Misura 4 "Investimenti in imobilizzazioni materiali - Interventi 4.1.1 - 4.1.3 - FRUTTA TROPICALE - Annualità 2021

Data pubblicazione: 06/08/2021

Data apertura presentazione domande: 10/09/2021

Data scadenza: 30/09/2021

Proroga scadenza:22/12/2021

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 Obiettivo1OBIETTIVO

La misura 4 “Investimenti in immobilizzazioni materiali” del PSR Calabria 2014-2020 è rivolta a sostenere i processi di miglioramento delle prestazioni economiche e di sostenibilità climatico-ambientali delle imprese agricole e di quelle che operano nella trasformazione, commercializzazione e/o sviluppo dei prodotti agricoli. L’obiettivo strategico di competitività associato alla misura è di aumentare l’orientamento al mercato delle aziende agricole, posizionare e garantire la permanenza dei prodotti regionali su mercati di riferimento specializzati, al fine di migliorare la catena di produzione del valore e la migliore distribuzione dello stesso lungo la filiera.
In particolare:

l’intervento 4.1.1 “Investimenti nelle aziende agricole” è dedicato all’ammodernamento, ristrutturazione ed innovazione all’interno delle aziende agricole finalizzati al miglioramento della competitività e della sostenibilità aziendale.
L’intervento 4.1.3 “Investimenti per la gestione della risorsa idrica da parte delle aziende agricole” sostiene il passaggio a sistemi di irrigazione più efficienti e sostenibili.

In questo contesto generale, il presente bando promuove interventi di nuovi impianti e reimpianti arborei nel settore della frutta tropicale, sub tropicale e piccoli frutti, incluso l’ammodernamento degli impianti irrigui, con l’obiettivo di migliorare la redditività e la sostenibilità delle produzioni e garantire alle aziende migliori opportunità di commercializzazione dei prodotti.

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 BeneficiariBENEFICIARI

 

 

Imprenditori agricoli, singoli o associati per investimenti agli impianti arborei delle seguenti varietà frutticole:

-       Frutta sub tropicale (Kiwi – annona etc)

-       Frutta tropicale (Avocado – mango – papaia etc)

-       Piccoli frutti (Ribes – more – mirtilli - lamponi etc)

operanti nell'intero territorio della regione Calabria

________________________________________________________________________________________________________________________________

 cond ammCONDIZIONI DI AMMISSIBILITA’

 

 

Condizioni di ammissibilità relative all’intervento 4.1.1

Alla data di presentazione della domanda di sostegno, i soggetti proponenti dovranno possedere i seguenti requisiti:
• l’impresa agricola deve essere regolarmente iscritta nell’apposita sezione della CCIAA competente;
• il conduttore dell’azienda agricola deve essere in possesso del titolo di imprenditore agricolo professionale (IAP), coltivatore diretto (CD) o della posizione di datore di lavoro agricolo in possesso di codice CIDA;
• l’azienda agricola deve avere una dimensione economica minima, espressa in produzione standard (PS) , di 15.000,00 € oppure di 12.000,00 € se l’azienda è localizzata in zona montana o svantaggiata .
Nel caso in cui l’investimento determini una modifica nell’Orientamento Tecnico Economico (OTE) prevalente, la dimensione aziendale minima può essere giustificata in funzione dei risultati previsti dal programma di investimento sul Piano di sviluppo aziendale. In tal caso, a pena di inammissibilità, il Piano di sviluppo aziendale dovrà attestare che la realizzazione del programma di investimenti è in grado di determinare una dimensione economica in Produzione Standard pari almeno al doppio di quella prevista quale soglia minima (PS di € 30.000,00 o di € 24.000,00 per zone soggette a svantaggi naturali).
• l’impresa non deve risultare "in difficoltà" ai sensi degli Orientamenti dell'Unione Europea sugli aiuti di stato nel settore agricolo e forestale (Orientamenti dell’Unione Europea per gli Aiuti di Stato nei Settori agricolo e forestale e nelle zone rurali 2014/C 204/01) e degli Orientamenti dell'Unione per gli aiuti di stato per il salvataggio e la ristrutturazione delle imprese in difficoltà (Comunicazione Commissione Europea 2014/C249/01).
A pena di inammissibilità del progetto, l‘impresa agricola dovrà dimostrare di realizzare l’impianto di una «coltura principale» a cui destinare almeno il 51% dell’investimento.

Condizioni di ammissibilità relative all’intervento 4.1.3

All’intervento 4.1.1, i richiedenti potranno, facoltativamente, abbinare anche la richiesta di contributo per investimenti irrigui a valere sull’intervento 4.1.3. Resta inteso che, data la natura delle colture, anche in caso di non attivazione della 4.1.3, a pena di revoca del contributo e conseguente recupero delle somme erogate, entro la data del collaudo finale gli impianti arborei dovranno risultare dotati di regolare impianto di irrigazione.
In tal caso, possono essere ammessi al sostegno esclusivamente sistemi di irrigazione al servizio degli impianti oggetto di nuovo impianto. L’ammissibilità della misura 4.1.3 è, quindi, condizionata alla ammissibilità della misura 4.1.1.
Gli investimenti nell’irrigazione devono essere attuati in coerenza con gli indirizzi della Direttiva 2000/60/CE e del Piano di gestione delle acque del Distretto Idrografico dell’Appennino Meridionale, in cui ricade l’intero territorio della Regione Calabria.
Inoltre, questi investimenti devono conformarsi alle prescrizioni dell’art. 46 del Regolamento (UE) 1305/2013 e rispettare quanto contenuto nell’Accordo di Partenariato Italia 2014-2020.
Gli investimenti in impianti irrigui non devono determinare un aumento della superficie irrigata né possono interessare corpi idrici ritenuti dal suddetto Piano di gestione delle acque in condizioni non buone in relazione alla quantità di acqua. A tal fine, per l’ammissibilità al sostegno della misura 4.1.3:
• le superfici su cui avviene la riconversione o il nuovo impianto devono essere già dotate di sistema irriguo;
• il proponente deve essere in possesso di regolare permesso/autorizzazione all’estrazione della risorsa irrigua ;
• la relazione che accompagna il progetto deve consentire la determinazione dello stato dei corpi idrici sotterranei e dei corpi idrici superficiali interessati dall’investimento;
• i nuovi impianti di irrigazione devono consentire il raggiungimento di precisi obiettivi di risparmio idrico e più efficiente uso dell’acqua, per come meglio dettagliati al successivo paragrafo 8 “Investimenti ammissibili”;
• allo scopo di determinare il risparmio idrico potenziale dell’investimento, la relazione che accompagna il progetto deve contenere una descrizione della situazione ex ante relativa ai consumi idrici dell’azienda e deve essere corredata da documentazione probatoria (bollette e canoni relativi, come minimo, ai due anni precedenti alla domanda di sostegno).

_______________________________________________________________________________________________________________________________

 RisorseDOTAZIONE FINANZIARIA

Euro 15.000.000,00 intervento 4.1.1

Euro   1.000.000,00 intervento 4.1.3


La dotazione potrà essere incrementata con risorse aggiuntive

 

________________________________________________________________________________________________________________________________

 ContributoSOSTEGNO

Il contributo pubblico massimo concedibile cumulato per l’intervento 4.1.1. e l’intervento 4.1.3 è pari a euro 150.000,00.
Il sostegno rientra nel campo di applicazione dell’art. 42 del TFUE ed è erogato come contributo pubblico in conto capitale, calcolato in percentuale sui costi ammissibili totali (costi standard o costi reali).


L’entità del sostegno per gli interventi 4.1.1 e 4.1.3 è pari al:
• 55% del costo dell'investimento ammissibile realizzato da agricoltori nelle zone montane e svantaggiate (zone di cui all'art. 32, lettera a, del regolamento UE 1305/2013). Ai fini della individuazione delle aree svantaggiate si applicherà la nuova delimitazione (disponibile nella sezione “Cartografia e Zonizzazione” all’indirizzo www.calabriapsr.it) mentre, per i comuni montani, resta ferma la delimitazione già in uso per il PSR Calabria 2014-2020;
• 45% del costo dell'investimento ammissibile realizzato da agricoltori nelle altre zone.

Tuttavia, solo in caso di approvazione della proposta di modifica del PSR 2014-2020 in corso di negoziazione con la Commissione europea, potranno essere riconosciute le seguenti aliquote:
• 70% del costo dell'investimento ammissibile realizzato da agricoltori nelle zone montane e svantaggiate (zone di cui all'art. 32, lettera a, del regolamento UE 1305/2013). Ai fini della individuazione delle aree svantaggiate si applicherà la nuova delimitazione (disponibile nella sezione “Cartografia e Zonizzazione” all’indirizzo www.calabriapsr.it) mentre, per i comuni montani, resta ferma la delimitazione già in uso per il PSR Calabria 2014-2020;
• 50% del costo dell'investimento ammissibile realizzato da agricoltori nelle altre zone. L’aliquota per questi investimenti potrà essere aumentata al 70% del costo dell’investimento ammissibile nei seguenti casi:
   - investimenti realizzati da giovani agricoltori che si sono insediati durante i cinque anni precedenti la domanda di sostegno;
   - gli investimenti collegati ad operazioni di cui alle misure 10 o 11 del PSR

 ________________________________________________________________________________________________________________________________

Documentazione bando

Decreto N°. 9813 del 01/10/2021 approvazione carte attitudinali e proroga scadenza

Decreto n. 8230 del 06/08/2021  

Decreto n.11053 del 29/10/2021 ( Decreto di proroga)

Decreto n. 12231 del 30/11/2021 (decreto di proroga)

Avviso

Disposizioni attuative

Disposizioni procedurali

Allegato 1 Dichiarazioni 

Allegato 2 Piano di sviluppo aziendale

Allegato 3 Familiari

Allegato 4 Cointestatari

_________________________________

Scarica qui tutti i file del bando download zip 

DOCUMENTI UTILI AL BANDO

  • Carta dei fabbisogni irrigui della Calabria 
  • Monografia relativa al Piano fabbisogni irrigui Calabria

       sono disponibili nella sezione del sito Cartografia e Zonizzazione 

 

 

 



  2016 PSR Calabria 2014/2020 - Cittadella Regionale - Catanzaro