Pubblicazione elenchi regionali definitivi Misura 13 - Annualità 2018

E' disponibile, nell'apposita sezione del sito Graduatorie PSR definitive, il decreto di approvazione con i relativi allegati degli elenchi regionali definitivi relativi alla Misura 13 -"INDENNITÀ A FAVORE DELLE ZONE SOGGETTE A VINCOLI NATURALI O AD ALTRI VINCOLI SPECIFICI" - Annualità 2018

Il Dipartimento informa che la dotazione finanziaria autorizzata dalla Commisdione Europea per la Misura 13 - composta da due interventi, 13.1.1 "Indennità compensative a favore delle zone montane” e 13.2.1 "Indennità compensative a favore di altre aree con altri vincoli naturali, diverse dalle aree montane” - è di 10 Milioni di Euro, e che le domande ritenute finanziabili  sono in totale 21.577. In particolare, per l'intervento 13.1.1 le domande finanziabili sono 12.251, mentre per il secondo intervento sono 9326.

 "Siamo soddisfatti  – ha dichiarato  il Consigliere Regionale con delega all’Agricoltura Mauro D’Acri -  perché il lavoro di istruttoria delle domande di aiuto a valere sul Programma di Sviluppo Rurale procede senza sosta e gli agricoltori calabresi potranno fare affidamento sulle risorse comunitarie, per il mantenimento delle attività agricole nelle zone montane e svantaggiate del territorio regionale, che costituiscono un patrimonio da valorizzare al meglio. Questa Misura del PSR è parte integrante della strategia regionale di salvaguardia delle aree interne".
“Si tratta di una Misura della massima importanza - ha precisato il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura Giacomo Giovinazzo - in quanto il premio assegnato alle aziende agricole che operano in territori svantaggiati ha il duplice scopo di sostenere gli imprenditori e di tutelare gli ecosistemi naturali e paesaggistici, la biodiversità e l'ambiente, contribuendo a garantire la sostenibilità economica di queste preziosissime aree e riducendo i rischi idrogeologici e di incendi".
La Misura 13 sostiene il permanere dell’agricoltura in montagna e nelle zone definite "svantaggiate", tra le quali zone collinari di minore altitudine, pendii molto scoscesi per l’utilizzo delle macchine o che richiedono la dotazione di attrezzature di lavoro specifiche altamente costose, fondi agricoli scarsamente accessibili o altamente frammentati, zone soggette a dissesto idrogeologico.
La continuità nell’erogazione dei servizi ecosistemici forniti dall’agricoltura in tali aree (qualità dei suoli, riduzione rischio erosione suoli, riduzione rischio incendi, riduzione rischio idrogeologico, presidio della biodiversità e del paesaggio agrario), consente inoltre di equilibrare i redditi degli agricoltori in tali aree, compensandoli del maggiori costi sostenuti, valorizzando allo stesso tempo i prodotti di montagna e delle aree svantaggiate.


  2016 PSR Calabria 2014/2020 - Cittadella Regionale - Catanzaro